Workshop OFFICINA DELLA GENITORIALITA'

28/nov/2010 20.55.08 Dott.ssa Marisa Nicolini, "OLTRE I Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                  AL VIA I WORKSHOP DELL’”OFFICINA DELLA GENITORIALITA’”

 

                                          Oltre ai Servizi attivati nel mese di Novembre, sono in partenza i worshop informativi

previsti dal progetto “OFFICINA DELLA GENITORIALITA’”

 

L’Associazione “OLTRE IL CONFLITTO” (organizzazione multidisciplinare di studio e attività nei Settori Psico-Giuridico, Clinico, Educativo, Formativo) si è costituita nel 2008 grazie all’Avviso Pubblico della Regione Lazio, Assessorato Lavoro e Formazione, che ha promosso e finanziato il progetto “OFFICINA DELLA GENITORIALITA’”, in fase di attuazione grazie al partenariato del Comune di Viterbo.

 

La finalità prioritaria dell’Associazione è quella di contribuire a costruire una mentalità prosociale, collaborativa, per la promozione di una cultura del superamento del conflitto e per la promozione della Salute: l’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce il concetto di Salute come “uno stato di benessere fisico, psicologico e socio-relazionale”, quindi promuovere la salute non vuol dire soltanto prevenire malattie e disturbi organici, ma anche creare le condizioni per prevenire il disagio psichico e sociale.

 

Tali obiettivi vengono perseguiti con un primo progetto dal titolo “L’OFFICINA DELLA GENITORIALITA’”, recentemente presentato a Viterbo nella Tavola Rotonda svolta presso la Sala Consiliare del Palazzo dei Priori. Il progetto si propone di attivare un impegno a vasto raggio per il sostegno alla genitorialità in crisi (punto d’ascolto familiare) e per la prevenzione del disagio dell’infanzia/adolescenza (servizio integrativo ai bambini/ragazzi presso le Scuole), nonché con workshop periodici di informazione su tematiche volte a diffondere la cultura del superamento del conflitto.

 

Nello specifico, le azioni positive previste dal Progetto sono:

 

PUNTO D’ASCOLTO FAMILIARE

 

Sala “Progetto Giovani”, Via Cristofori, n. 8 - Viterbo

Presenza settimanale di un’esperta (a turno, psicologa; avvocato; assistente sociale; mediatrice familiare) tutti i lunedì dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 14 alle 18 dall’8/11/2010 all’11/04/2011 per ascoltare ed indirizzare gli utenti verso migliore soluzione alle problematiche presentate .

 

WORKSHOP INFORMATIVI

 

Sala del Palazzetto della Creatività, Via Carlo Cattaneo, 9 - Viterbo

Sono previsti cinque moduli su tematiche correlate, con due incontri in mattinata (ore 9 e ore 11) e due nel pomeriggio (ore 15 e ore 17), indirizzati a tutti gli adulti che vogliano capire meglio le dinamiche interne e relazionali che possono condurre al conflitto cristallizzato, ovvero alla soluzione dei problemi in spirito di cooperazione. Si terranno, ad opera di diverse figure professionali, nelle giornate del 2 dicembre 2010, 20 gennaio, 17 febbraio, 17 marzo e 14 aprile 2011. In ciascuna giornata si terranno quattro workshop, e sarà possibile frequentarne uno o più a seconda dei propri interessi.

 

Il primo modulo di quattro seminari si svolgerà il prossimo 2 dicembre, con il seguente programma:

 

09.00/11.00

Conflitti positivi e conflitti negativi: come superare le crisi e ritrovare l’equilibrio

Irene Longo, Avvocato, Mediatrice Familiare

11.00/13.00

I pilastri della comunicazione genitori/figli

Ombretta Filipponi, Psicologa, Mediatrice Familiare

15.00/17.00

Principi fondamentali di un’educazione efficace

Marisa Nicolini, Psicoterapeuta, Resp. Sportelli Ascolto Psicologico

17.00/19.00

Conflitti dell’infanzia e dell’adolescenza: come prevenirli e affrontarli

Marisa Nicolini, Psicoterapeuta, Resp. Sportelli Ascolto Psicologico

 

 

SPORTELLi DI ASCOLTO PSICOLOGICO NELLE SCUOLE

 

Presso la Scuola Primaria Ellera e gli Istituti Comprensivi Fantappié e Vanni (Primarie e Secondarie di 1. grado) è stato attivato con successo un servizio integrativo per l’infanzia e l’adolescenza  (nonché per genitori ed insegnanti), per l’ascolto (individuale, per gli alunni con consenso informato di entrambi i genitori che ne facciano richiesta) e, soprattutto, per un primo intervento informativo (in classe) finalizzati alla prevenzione del disagio in età evolutiva ed alla comunicazione efficace.

Saranno applicate le metodologie della cosiddetta educazione socio-affettiva, per la gestione di tutte quelle forme di conflitto individuale e relazionale che sempre più spesso rischiano di sfociare in fenomeni a rilevanza sociale quali bullismo, violenza, dipendenze di varia natura, comportamenti antisociali, abbandono scolastico, disturbi delle condotte alimentari, ed altro.

 

Tutte le attività dell’”OFFICINA DELLA GENITORIALITA’” sono gratuite.

 

Per informazioni e prenotazioni:

www.comune.viterbo.it

Tel. 06.3724740

Cell. 348.8741757

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl