TLC: MOV. CONSUMATORI, BENE RIDUZIONE TARIFFE MA MOLTO DA FARE ANCORA

comprende, ad esempio, perché si sia mantenuta una tariffa più alta - ha

20/lug/2005 17.42.58 LB Group Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa del 20 luglio 2005

 

TLC: PER MOVIMENTO CONSUMATORI LA RIDUZIONE DELLE TARIFFE
E’ UN PASSO IN AVANTI PER LA TUTELA DEI CONSUMATORI

 

L’associazione sottolinea però la necessità di una più ampia regolamentazione del mercato

 

 

Il Movimento Consumatori valuta positivamente la riduzione delle tariffe per le chiamate da fisso a mobile disposta dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

“La nostra associazione - ha sottolineato Roberto Barbieri membro della segreteria nazionale - considera tuttavia tale provvedimento solo un primo passo, necessario ma insufficiente, verso una più organica regolamentazione del settore. Non si comprende, ad esempio, perché si sia mantenuta una tariffa più alta - ha spiegato Barbieri - per le chiamate verso Wind, rispetto a quelle verso Tim e Vodafone”.

Inoltre Movimento Consumatori ritiene che si debbano imporre tempi certi entro i quali allineare anche le tariffe per le chiamate verso "3", oggi lasciate ancora alla libera determinazione del gestore.

“L'intevento dell'Autority è comunque un segnale positivo - ha concluso Lorenzo Miozzi Presidente Nazionale dell’associazione - e fa ben sperare circa la volontà del nuovo Consiglio di affrontare con determinazione anche altri temi aperti, tra i quali l'intero sistema dei servizi a valore aggiunto e i problemi connessi alla portabilità del numero”.

 

 


Ufficio stampa: Teresa Bonacci 349/5260824

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl