Prodotti campani per la ristorazione collettiva, La Ugl "Si alla legge, approvazione sia celere"

Allegati

12/set/2010 11.10.05 Ferdinando Palumbo - Ugl Campania Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E’ in corso di discussione al Consiglio regionale della Campania la legge che istituirà l’obbligo di somministrazione di prodotti regionali per i servizi di ristorazione collettiva. Il testo unico che sarà discusso a partire da oggi  recepisce ed accorpa le proposte di legge dei consiglieri regionali Pasquale De Lucia (Pdl) e Donato Pica (Pd) ed istituisce un piano annuale regionale di interventi che definisca misure di orientamento dei consumi e di promozione dei prodotti agroalimentari. Nascerà un apposito Comitato di coordinamento; la regione promuoverà corsi formativi in materia e favorirà la nascita di  attività didattiche negli istituti alberghieri. Previste misure a sostegno per gli alimenti provenienti da coltivazioni biologiche e per i prodotti tipici e tradizionali. “Devo complimentarmi per il lavoro svolto, finalmente si volta pagina” ha commentato il Segretario regionale del settore Agroalimentare della Ugl Campania Ferdinando Palumbo “E’ una misura che promuove la qualità dell’Agroalimentare della regione e qualifica l’opera di tutti gli addetti ai lavori ponendo la Campania nella condizione di competere e di poter sviluppare il settore mettendolo nelle condizioni di rappresentare il volano economico del rilancio. Non solo consumi, ma anche qualificazione professionale, educazione alimentare e promozione dei territori, questa legge ci porta nel futuro e ci rende orgogliosi dei nostri territori, mi auguro che l’approvazione sia celere”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl