Attività estive e 59ma Stagione del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto

Allegati

25/lug/2005 15.32.50 teatro Lirico Sperimentale "A. Belli" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
?
 

COMUNICATO STAMPA

 

PROGRAMMAZIONE STAGIONE ESTIVA 2005

 

59° STAGIONE LIRICA-SPERIMENTALE 2005

Agosto - Ottobre 2005

 

Densa di appuntamenti, estremamente interessante per la unicità e la qualità delle proposte, articolata in diversi segmenti, la stagione estiva della Istituzione umbra riconferma anche quest’anno il suo esclusivo carattere sperimentale, con una programmazione stilata su un preciso disegno progettuale. Tradizionale palcoscenico di debutto per giovani artisti, il Teatro Sperimentale di Spoleto porterà come fiore all’occhiello due novità assolute: la prima edizione del Festival giapponese in Umbria dal titolo Spoleto Tokyo Opera e, per la 59° Stagione Lirica, una rarità di Domenico Cimarosa, Cleopatra, opera mai rappresentata in Italia.

 

Spoleto, 14 luglio 2005 -  Si leva il sipario sulle attività estive e sulla 59° Stagione Lirica del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” di Spoleto che animeranno tutti i luoghi e gli spazi più belli della cittadina umbra.

La programmazione si articolerà in diversi segmenti progettuali così strutturati:

? Kermesse musicali, concerti lirico-sinfonici

? Spoleto-Tokyo-Opera, Festival Giapponese in Umbria - I edizione

? 59° Stagione Lirica

 

? Kermesse musicali, concerti lirico-sinfonici

 

Domenica 7 agosto alle 18.30 il suggestivo teatro all’aperto di Villa Redenta farà da cornice a Intermezzo Musicale che vedrà la partecipazione dei giovani cantanti del Teatro Lirico Sperimentale. L’evento rientra nell’ambito del progetto dal titolo “Storie di ville e giardini” organizzato dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Perugia in collaborazione con il Comune di Spoleto che, dopo un’importante operazione di recupero delle ricchezze del patrimonio artistico e territoriale,  si pone la finalità di esaltarne la bellezza attraverso il linguaggio della musica. Seguirà alle 21.15 sempre il 7 agosto a Villa Redenta un concerto che vede protagonisti solisti e strumentisti dello Sperimentale. Anche questo appuntamento fa parte di una iniziativa intitolata “Isole”, promossa dalla Istituzione provinciale.

Sabato 13 agosto alle ore 18.30 (replica 14 ore 18.30) il chiostro, il teatro e le sale del Complesso Monumentale di San Nicolò saranno animate dalla kermesse musicale e teatrale dall’originale titolo Eine Kleine Klostermusik su musiche e testi di autori vari. Ospite l’attrice Patrizia Zappa Mulas che reciterà nel Teatro del Complesso di S. Nicolò. In contemporanea nel Chiostro verrà eseguita il Maestro di Cappella di Cimarosa. Nelle varie sale quartetti, brani cameristici, arie d’opera e installazioni video.

Sabato 20 agosto a Villa Redenta (ore 19.00) per la rassegna Concerti d’agosto l’Orchestra del Teatro Lirico Sperimentale (OTLis 2005) sarà diretta da Tomasz Biernacki in un concerto lirico-sinfonico a cui parteciperanno i cantanti del Teatro spoletino. Altro concerto lirico-sinfonico il 21 settembre, nella splendida cornice di Piazza della Repubblica a Perugia, in collaborazione con il Comune di Perugia. Per la stessa rassegna, venerdì 27 agosto (ore 21.00) Vito Clemente salirà sul podio per dirigere, sempre in un concerto lirico-sinfonico la OTLiS 2005 e i cantanti dello Sperimentale. Il concerto, che rientra nel decentramento umbro promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo della Provincia di Perugina, sarà replicato sabato 28 nella bella Villa Fidelia di Spello.

 

? Spoleto-Tokyo-Opera  Festival Giapponese in Umbria - I edizione

Con il Patrocinio dell’Ambasciata del Giappone e in collaborazione con Regione Umbria e Comune di Spoleto.

 

Con il Festival Spoleto-Tokyo-Opera: Incontri italo-giapponesi in Umbria 2005, il Teatro Lirico Sperimentale riconferma il saldo rapporto di scambi culturali instaurato tra l’Umbria e Spoleto con l’Oriente in particolare con il Giappone, avviato nel 2004 con tre importanti tournée effettuate in dodici tra le maggiori città nipponiche con tre produzioni liriche (La Traviata, Le nozze di Figaro e Prove di un’opera seria). Il Festival rientra nella manifestazione  EU-Japan Year of People Exchanges ed è il risultato di un protocollo di intesa stipulato tra il Teatro Lirico Sperimentale e il Tokyo Chamber Opera Theatre, prestigiosa istituzione attiva da più di cinquant’anni nel settore della produzione di opere da camera.

Articolata e variegata la programmazione del Festival che prevede i seguenti appuntamenti: il 19 agosto (replica il 21) alle ore 21.00 nel Teatro del Complesso Monumentale di San Nicolò, sarà presentato in forma di studio il verdiano Oberto, Conte di San Bonifacio, in un nuovo allestimento del Teatro Lirico in collaborazione con il Tokyo Chamber Opera Theatre. Regia, scene e costumi sono a firma di Antonio Petris. Sul podio salirà Vito Clemente. Saranno protagonisti dell’opera cantanti italiani e giapponesi.

In prima assoluta europea, il 20 agosto (ore 21.00, replica il 21) al Teatro Caio Melisso sarà presentato un capolavoro del teatro musicale da camera della Terra del Sol Levante: Sonezaki-shinju (Gli amanti suicidi di Sonezaky) composta nel 1979 da Yoshiro Irino raffinato musicista di origini russe, morto a sessant’anni nel 1980 e assai noto per aver introdotto in Giappone la tecnica dodecafonica.

Il libretto di Sonezaki-shinju, che avrà come interpreti cantanti e professori d’orchestra giapponesi (l’opera sarà in lingua originale con sottotitoli italiani) è tratto dal celebre dramma amoroso di Chikamatsu Monaemon, famoso scrittore seicentesco, definito spesso lo "Shakespeare del Giappone", primo drammaturgo professionista in Giappone e soprattutto personalità letteraria che più ha  influenzato il teatro moderno nipponico.

L’opera narra la sfortunata vicenda di Tokubei che respinto il matrimonio con una ricca cugina per amore di Ohatsu, intrattenitrice di piacere, non potendo restituire il danaro ricevuto in dote per il matrimonio, dopo essere stato offeso pubblicamente dal debitore, decide di togliersi la vita nel bosco di Sonezaki insieme alla sua amata. La direzione del Tokyo Chamber Opera è affidata a Tanaka Nobuaki, la regia a Takezawa Yoshiaki.

La rassegna italo-giapponese umbra si arricchisce con la proiezione del  film di Yoshitaka Asama “Traviata giapponese” che sarà presentato in collaborazione con l’Istituto di cultura giapponese a Roma, domenica 21 agosto (ore 11.00) nella Sala Frau di Spoleto. La pellicola, girata 1988, sceneggiata dallo stesso regista insieme a Yôji Yamada e musicata da Mitsufuni Hanada, è un esempio di cinema giapponese che espone in maniera ellittica il fascino per l’opera lirica attraverso una storia che insegue solo per evocazioni la tragedia verdiana. Al termine del film e dell’omaggio al Giappone e agli artisti di Tokyo Chamber Opera, è prevista una degustazione di piatti giapponesi reinterpretati da chef umbri secondo i canoni della cucina italiana. Sono inoltre in via di definizione altre eventi tra cui la proiezione del documentario sull’Umbria prodotto lo scorso anno da Sendai TV e Fuji TV.

La fase conclusiva del festival porterà nuovamente lo Sperimentale  a Tokyo. Dal 22 ottobre al 1° novembre andrà in scena al New National Theater di Tokyo, Oberto, Conte di S, Bonifacio di Giuseppe Verdi. Coro e Orchestra del Tokyo Chamber Opera Theater diretti da Vito Clemente. Regia di Antonio Petris, Il 27 ottobre, in occasione dell’inaugurazione della nuova sede dell’istituto Italiano di cultura in Giappone progettato da  Gae Aulenti, su invito dell’Ambasciatore d’Italia, è previsto un recital dei cantanti del Teatro Lirico Sperimentale.

 

? 59° Stagione lirica-sperimentale - edizione 2005

 

Il 15 settembre si inaugura la 59ª Stagione Lirica del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli” che, come da tradizione,  diventa palcoscenico del debutto dei giovani artisti vincitori del Concorso per giovani cantati lirici della comunità europea 2005. Il Concorso, organizzato dallo “Sperimentale” di Spoleto, è bandito d’ intesa con la Fondazione Teatro dell’Opera di Roma, con il patrocinio della Commissione delle Comunità europee, in collaborazione con le Fondazioni del Teatro Comunale di Bologna e Maggio Musicale Fiorentino.

Tre le opere in cartellone, nel quale si incastonano una gemma di Domenico Cimarosa dal titolo Cleopatra,  rappresentata in Italia per la prima volta, e due concerti dedicati alla musica liederistica.

Si parte, quindi, il 15 settembre (repliche 16, 17 e 18) al Teatro del Complesso Monumentale di San Nicolò con Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti, titolo assente da più di vent’anni dalle scene spoletine e umbre.

Direttore Tomas Witold Biernaki (vincitore del Concorso europeo F. Capuana 2005), regia, scene e costumi di Gabbris Ferrari. Coro e Orchestra del Teatro Lirico Sperimentale. Allestimento del Teatro Verdi di Pisa.

Sabato 17 settembre alle ore 17.00 nella Sala Pegasus di Spoleto avrà luogo un concerto su musiche del repertorio liederistico. Il concerto sarà replicato il 24 settembre (ore 17.00).

Cleopatra di Domenico Cimarosa, dramma serio in due atti su libretto di Ferdinando Moretti, nella revisione curata da Franco Piva, è il secondo titolo in programma che sarà in scena al Teatro Caio Melisso il 23, 24 e 25 settembre.

Rappresentata per la prima volta a San Pietroburgo nell’autunno del 1789, l’opera del grande esponente della Scuola Napoletana vede in partitura quattro personaggi: Cleopatra, regina d’Egitto (soprano), Antonio, triumviro romano ( mezzosoprano), Domizio, tribuno e confidente di Antonio (tenore), Arsinoe, confidente di Cleopatra (soprano).

Di grande rilievo la presenza del coro che attribuisce all’opera un carattere quasi oratoriale. La densità e la straordinaria varietà delle situazioni,  individuate musicalmente a volte con un puro stile settecentesco, altre con intense intuizioni pre o protoromantiche,  conferiscono all’intero lavoro un interesse del tutto particolare. La tessitura è quasi sempre, anche per il coro, eccezionalmente acuta, che produce un effetto di grande tensione; i recitativi sono pochi e da secchi diventano obbligati, con interventi, in questi ultimi, molto differenziati e di grande efficacia drammatica. Completo è l’organico strumentale (mancano soltanto i tromboni) che comprende flauti, oboi, clarinetti, fagotti, corni, trombe, timpani, archi, clavicembalo ed è prevista anche una ‘banda in scena’. La vocalità è molto articolata e ardita nel personaggio di Cleopatra; intensissima e drammatica in quella di Antonio, militaresca di Domizio, con punte virtuosistiche  in quella di Arsinoe.

Firma la regia, le scene e i costumi di questo nuovo allestimento del Lirico Sperimentale “A. Belli”, Lucio Gabriele Dolcini. Coro e Orchestra del Teatro Sperimentale di Spoleto. Direttore Vito Clemente (vincitore del Concorso Capuana 2002, già direttore de La Traviata nel 2003 e 2004 a Spoleto).

Conclude la 59ª Stagione un altro titolo del grande repertorio: La Bohème di Giacomo Puccini, in scena il 30 settembre, (recite riservate alle scuole) e il 2 ottobre al Teatro di San Nicolò. Sul podio Marcello Panni; regia di Giovanni Scandella; scene di Roberta Lazzeri; costumi di Marion d’Amburgo; allestimento del Teatro Comunale di Modena. Dopo Spoleto, il capolavoro pucciniano seguirà il decentramento della Stagione Lirica Regionale 2005, promossa dalla Regione Umbria e dei comuni enterinali. Il 4 e 5 ottobre La Bohème sarà rappresentata al Teatro Morlacchi di Perugia; il 7 ottobre al Teatro Comunale di Todi, l’8 al Lyric Theatre Assisi, il 9 al Teatro Verdi di Terni e infine il 10 ottobre al Teatro Comunale di Città di Castello.

Gli interpreti designati per la Stagione Lirica, sono: Omar Montanari, Costantino Finucci, Andrea Carè, Veronica Simeoni, Francesca Sassu, vincitori del Concorso lirico 2005; Nicoló Ayroldi, Silja Schindler, Tania Bussi, Grazia Doronzio, Francesco Marsiglia, vincitori dell’edizione 2004; Francesco Santoli, Sabrina Vianello (risultati idonei rispettivamente dei Concorsi 2005 e 2001), Tiziano Castro (idoneo della competizione 2004), Tullia Mancinelli, Novella Bassano, Fulvio Oberto, Danilo Serraiocco (hanno vinto rispettivamente i Concorsi 2003, 2000, 1999, 1987), Rodrigo Esteves, Massimiliano Damato, Davide Malvestito, Mascia Carrera selezionati da audizioni promosse dallo Sperimentale dove vengono ascoltati annualmente una media di duecento cantanti; Plamen Kumpikov, vincitrice della borsa di studio - destinata a giovani cantanti bulgari -  istituita dalla Fondazione Raina Kabaivanska e il Teatro Lirico in collaborazione con la Nuova Università Bulgara di Sofia.

                                                                                                          Annalisa Rinaldi

                                                                                                           Ufficio Stampa

 

 

Istituzione Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto A. Belli

Piazza G. Bovio, 1 - 06049 Spoleto (Pg) - Italia

Tel. 0743.221645 - 0743.220440 - fax 0743.222930

Ufficio stampa stagione estiva: Annalisa Rinaldi - tel. 06.45.47.25.34 - cell. 328.86.56.366



 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl