ESTATE IN CITTA': MERCOLEDI' 27 LUGLIO 2005

Nel corso del 2000 ha affidato la composizione di un concerto per orchestra di fiati al noto compositore austriaco Stefan Kuehne.

26/lug/2005 15.45.30 Virus Concerti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON

ASS.NE CINEMAZERO

Cooproduzione con Orchestra e Coro San Marco di Pordenone

PRESENTANO

Mercoledì 27 luglio, ore 21.30
Piazzetta San Marco - Pordenone

Metropolis
Di F. Lang
(1926)

Musiche originali dell¹epoca composte da Gottfried Huppertz
Eseguite da
Orchestra Sinfonica di Fiati di Klagenfurt
(Symphonischen Blasorchesters Klagenfurt)
Diretta dal
Maestro Erich Pichorner

Ingresso Libero ­ In caso di maltempo lo spettacolo si terrà all¹Auditorium Concordia

³ Questo film, per la sua fotogenia plastica, ci sconvolgerà come il più bel libro d¹immagini mai visto²
Luis Buñuel

Metropolis è una delle pietre miliari della storia del cinema: è un film di una bellezza visiva debordante, intriso d¹influenze e stili tipici del futurismo maturo e dell¹espressionismo più ortodosso. Il regista Fritz Lang, prima di essere cineasta di chiara fama, aveva avuto un trascorso di architetto e la sua formazione era stata di stampo pittorico: Metropolis risente moltissimo del vissuto dell¹autore. Si tratta infatti di una vera e propria ³sinfonia visiva² in cui la fantasia creativa di Lang si esprime ai massimi livelli. Tratto da un romanzo d¹appendice di Thea von Harbou, moglie di Lang, racconta di una città del ventunesimo secolo la cui esistenza si basa sull¹estremo sfruttamento della classe operaia da parte di pochi ricchi che vivono nel lusso più sfrenato, capeggiati da un feroce dittatore. La critica sociale è bruciante e si sofferma in particolare sul conflitto fra borghesia e proletariato, oltrechè su una, quanto mai attuale, previsione apocalittica del futuro: la megalopoli di Metropolis viaggia a un ritmo lavorativo eccessivo e l¹ossessività della ripetizione di certi comportamenti trasforma il lavoratori in un coacervo di rabbia pronta ad esplodere. Nonostante l¹enorme successo, la critica si divise già all¹epoca: in America i distributori tacciarono il film di comunismo, mentre in Germania Hitler e Göbbels in ottica nazista trovarono eccellente il messaggio globale. La magnificenza delle scenografie volute da Lang per creare la ³città futura² fece sì che il costo dell¹opera lievitasse fino quasi a causare il fallimento dell¹UFA, la casa di produzione. Più di 35.000 comparse vi presero parte, mentre le riprese furono totalmente fatte in interni, per un totale di due anni di lavorazione. Metropolis rappresenta anche l¹ultimo esempio del cinema espressionista tedesco, innovativo e spettacolare per lo schematismo geometrico degli allestimenti, così come per l¹estrema cura degli effetti speciali. Molti registi hanno in seguito preso spunto dalla caratterizzazione visiva di Metropolis: da Ridley Scott per Blade Runner a Gerorege Lucas per Guerre stellari.


L¹Orchestra Sinfonica di Fiati di Klagenfurt (Symphonischen Blasorchesters Klagenfurt ­ SBOK)
Nasce nel 1998 come uno dei più ambiziosi progetti della realtà sinfonica austriaca. L¹orchestra riunisce alcuni dei migliori musicisti carinziani, unendoli a giovani talenti emergenti. Per molti anni l¹orchestra ha affrontato i brani bandistici più classici, come i lavori di Morton Gould, William Byrd, James Barnes Chance, Thomas Doss e molti altri autori, tra i quali anche Giuseppe Verdi (la Messa da requiem per Manzoni). Nel corso del 2000 ha affidato la composizione di un concerto per orchestra di fiati al noto compositore austriaco Stefan Kuehne. Dopo alcuni anni di performance in sintonia con la tradizione bandistica, grazie alla creatività del direttore artistico Michael Seeber e del Maestro Erich Pichorner, hanno riscoperto ed eseguito alcune colonne sonore (John Willimas, Jerry Goldsmith, Lalo Schifrin, Peter Thomas, Erwin Halletz e molti altri) di film celebri e meno noti, suonandole in moltissimi concerti per tutta l¹Austria. Dopo queste esperienze, con il progetto ³Metropolis ­ cinema muto con musica dal vivo², l¹Orchestra può fregiarsi di essere stata, nel 2004, la prima orchestra sinfonica di fiati ad accompagnare un lungometratggio. La copia scelta del film è quella recentemente restaurata e la partitura musicale in se stessa contribuisce al lavoro di ricostruzione filologica, visto che si tratta della colonna sonora originale composta nel 1926 dal geniale Gottfried Huppertz e pensata in sintonia con il regista Fritz Lang, dimenticata per lungo tempo e ritrovata solo negli anni sessanta. Tale partitura era stata creata (sia in versione orchestrale che pianistica) per essere distribuita con il film, del quale esistono però più versioni: per questo è stato creato un apposito adattamento alla copia restaurata, che l¹orchestra ha commisionato al compositore austriaco Theodor Burkali. La stessa scelta degli strumenti utilizzati vuole ricordare le orchestre di accompagnamento per il cinema muto degli anni venti.

__________________________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON

ASS.NE ITINERARIA GUIDE TURISTICHE DELLA REGIONE FVG

PRESENTANO

mercoledì 24 agosto
PORDENONE DAL RISORGIMENTO ALLA GRANDE GUERRA

Anche a Pordenone, come in molte altre città, la modernità irrompe e talvolta sconvolge antichi equilibri. Nella seconda metà dell'800 si decide dell'assetto urbanistico della città, ancora oggi sotto i nostri occhi, grazie alla definizione delle principali arterie che si dispongono attorno al centro storico antico.
Ma l'arrivo del nuovo si manifesta anche attraverso l'accoglimento dei canoni artistici del neoclassicismo, ecco allora che nasce una  delle migliori opere del Bassi, il teatro Concordia.
I fermenti vitali e tormentate vicende dei decenni a cavallo tra XIX e XX secolo, il Risorgimento, la Grande guerra, il Ventennio fascista, si intersecano nei monumenti ufficiali, la Casa del mutilato, il monumento ai caduti, e nei caffè storici, alcuni ancora vivi, altri ormai trasformati, ma ancora in grado questi ultimi di fornire al visitatore curioso indizi di storie e di ideali.

Percorso: corso Vittorio Emanuele: il teatro Concordia, via Mazzini: la stazione ferroviaria e alcuni palazzi, corso Garibaldi, la casa di Bertossi, piazzale Ellero: il monumento ai caduti e le scuole Gabelli, piazza XX Settembre: la casa del Mutilato, palazzo Cossetti, il teatro Verdi.

Ritrovo: ore 18.30 Loggia del Comune - Corso Vittorio Emanuele
_______________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE
IN COLLABORAZIONE CON

ASS.NEORCHESTRA E CORO S. MARCO

PRESENTANO

GLI OTTONI DELL' ORCHESTRA SAN MARCO

PRESSO IL CONVENTO SAN FRANCESCO

ALLE ORE: 21:00
_______________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON

IL CASTELLO
COMUNITA' SAN VALENTINO
ASS. FRECCE DEL NONCELLO

PRESENTANO

LA CACCIA AL TESORO A TORRE

ALLE ORE 17:00

PRESSO LA PIAZZA TORRE E IL PARCO VIA MONTE CANIN


_________________________
ufficio stampa
VIRUS CONCERTI
TEL: 0434-29001
FAX: 0434-243068
EMAIL: ufficiostampa@virusconcerti.it

RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY!
Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se questa mail non è di Suo interesse. La presente è inviata in copia nascosta e, a norma della Legge 675/96, abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete, o da e-mail che l' hanno resa pubblica, o da e-mail ricevute, o perché Lei è iscritto al nostro indirizzario.
Se non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, la preghiamo di cancellarsi rispondendo alla presente con oggetto CANCELLA.












blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl