Portare la conoscenza sui diritti umani

Portare la conoscenza sui diritti umani Stand informativo nel centro di Roma ROMA 18 dicembre 2010 - Questo pomeriggio, in Via del Corso a Roma, la sezione romana di "Gioventù per i Diritti Umani" darà ai cittadini maggiore consapevolezza sulla Dichiarazione Universale sancita dall'ONU nel 1948.

18/dic/2010 11.24.11 Walczyk Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Stand informativo nel centro di Roma

 

 

ROMA  18 dicembre  2010 - Questo pomeriggio, in Via del Corso a Roma, la sezione romana di “Gioventù per i Diritti Umani” darà ai cittadini maggiore consapevolezza sulla Dichiarazione Universale sancita dall’ONU nel 1948. L'impegno dei volontari prende forza dalla constatazione che, a 62 anni dalla sua pubblicazione, tante sono ancora le violazioni sul soggetto dei diritti fondamentali dell'umanità. Per la grande maggioranza dei casi la non conoscenza degli articoli della Dichirazione Universale è la principale causa della violazione e, soprattutto, della mancata difesa degli stessi.

 

Le violazioni sui diritti umani hanno molte forme. Sono gli studenti che minacciano ed importunano i compagni di classe, è il rifiutarsi di assumere una persona per il colore della pelle o per la sua religione, è la schiavitù, l'omicidio e la guerra. I trenta articoli della Dichiarazione Universale delineano i diritti che tutti hanno, per il semplice fatto di essere umani. "Senza  diritti umani non c’è libertà, rispetto per la vita, giustizia": questo è il messaggio che i volontari trasmetteranno allo stand invitando i cittadini a sottoscrivere una petizione per rendere i diritti umani materia di insegnamento nelle scuole italiane.

 

La campagna di Gioventù per i diritti umani, tra gli altri strumenti di cui si avvale, utilizza la “Guida per l’insegnante", e gli annunci di pubblica utilità "30 Articoli. 30 Annunci", gli opuscoli “Che cosa sono i diritti umani?” ed il film  educativo “La storia dei diritti umani”.

 

L’umanitario L. Ron Hubbard osservò che “i diritti umani devono diventare una realtà, non un sogno idealistico”, e i volontari della sezione romana invitano gente di ogni età a conoscere e a rendere i diritti umani una realtà, praticandoli concretamente.

 

La Petizione di Gioventù per i Diritti Umani è accessibile anche attraverso il sito web petizionionline.it .

 

 

 

 

Per informazioni:

 

www.youthforhumanrights.org

 

dirittiumani.romaorg@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl