10 DICEMBRE 1948 – 10 DICEMBRE 2010: 62° ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

06/gen/2011 10.59.37 Gabriele Casella Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

NELLA GIORNATA  INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI 

LE CHIESE DI SCIENTOLOGY 

HANNO CHIESTO DI FAR CESSARE LA DISCRIMINAZIONE

Giovani di 40 nazioni hanno organizzato attività 

per far conoscere ed applicare i diritti umani

 

Il 10 dicembre,  migliaia di giovani di più di 40 nazioni, in rappresentanza delle chiese di Scientology e dei comitati locali di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale hanno organizzato e partecipato a marce, forum e seminari per celebrare il 62° anniversario della promulgazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

 

Gli avvenimenti erano incentrati sul tema stabilito dall'ONU per la giornata sui diritti umani, che era: "Alza la voce, ferma la discriminazione": Gli avvenimenti  hanno spaziato dal congresso organizzato a Pasadena sul traffico umano alle marce in favore dei diritti umani fatte in 30 nazioni, fino ai seminari sui diritti umani tenuti in Pakistan.

Durante le marce sono stati distribuiti migliaia di opuscoli informativi che illustrano i 30 diritti enunciati nella Dichiarazione Universale.

 

"Quando i giovani sentono parlare dei crimini commessi nella loro nazione a causa dell'odio e  della discriminazione, vogliono fare qualcosa ed alzare la voce in difesa dei diritti umani" ha detto Tracie Morrow, coordinatrice delle attività in favore dei diritti umani della Chiesa di Scientology Internazionale "Come possono fare silenzio di fronte al bullismo nelle loro scuole o quando leggono che un Imam è stato aggredito a New York solo a causa della sua fede religiosa o quando sentono di un immigrante ecuadoregno che è stato assassinato dalla folla?

 

La sig.ra Morrow ha portato come esempio quanto successo nel Chiapas (Messico). Dopo che un sondaggio nazionale, voluto dal Segretario per l'Istruzione del Messico, ha evidenziato che il 50% degli studenti delle medie superiori ha ammesso di discriminare altri, il governo ha deciso di fare qualcosa di efficace.

Grazie alle informazioni fornite dal comitato messicano di Gioventù per i Diritti Umani, hanno approvato un cambiamento della loro Costituzione per includere tutti e trenta i diritti umani enunciati nella Dichiarazione Universale e per rendere obbligatorio l'insegnamento dei diritti umani nelle scuole dello stato del Chiapas..

 

Il Ministro messicano per l'Istruzione, per sostenere quanto deciso nel Chiapas, ha fatto stampare 10.000 copie dell'opuscolo che spiega cosa sono i diritti umani, fornito da Gioventù per i Diritti Umani Internazionale. 

 

Il 10 dicembre, le chiese di Scientology e i comitati locali di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale hanno organizzato avvenimenti nei seguenti paesi: Australia, Belgio, Camerun, Canada, Colombia, Francia, Germania, Giappone, India, Inghilterra, Israele, Italia, Kenia, Messico, Nuova Zelanda, Pakistan, Panama, Russia, Somalia, Sud Africa, Sri Lanka, Stati Uniti d'America, Svizzera, Taiwan, Ucraina e Zambia.

 

Anche a Brescia, Parma, Reggio, Cremona, Crema e prossimamente a Casalmaggiore, volontari e sostenitori dei Diritti Umani stanno fornendo informazioni e materiali di riferimento affinché i diritti umani siano conosciuti, rispettati e richiesti.

 

Il Dipartimento dei diritti umani della Chiesa di Scientology è fiero di supportare Gioventù per i Diritti Umani Internazionale, un'associazione laica, non a scopo di lucro, fondata nel 2001, il cui scopo è quello di insegnare i diritti umani ai giovani affinché  diventino loro stessi promotori della tolleranza e della pace.

 

Per richiedere gratuitamente il materiale in distribuzione, digitare www.scientology.it, www.humanrights.com oppure chiamare lo 030-3774873.

 

(Fine)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl