Come vivere a impatto zero. O quasi.

14/gen/2011 20.29.52 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il giornalista e scrittore Colin Beavan ci è riuscito nel cuore di New York, a Manhattan, e ha raccontato l’esperienza per filo e per segno con un blog, un documentario e un libro edito anche in Italia. Stiamo parlando della vita a impatto zero, una moda – o forse più – che raccoglie un numero sempre maggiore di proseliti. Per Beavan vivere a impatto zero ha significato rinunciare a dentifricio, ascensore, automobile e addirittura a lavatrice e carta igienica, e gli ha anche imposto l’abitudine di gettare il cibo avanzato in una cassetta di legno dove i vermi lo trasformano in compost.

Nonostante la sua quotidianità si sia trasformata in una costante corsa a ostacoli, il giornalista non si è dato per vinto e sta iniziando a reclutare nuove leve interessate a sperimentare, come lui, una vita a impatto zero. Una scelta senza dubbio difficile, anche per chi non ha la fortuna di abitare a Manhattan. 

Forse il no impact può risultare a una prima occhiata un po’ radicale. Ma questo non esime dall’adottare una serie di comportamenti virtuosi e seguire alcuni eco-consigli.

Tanto per iniziare, si potrebbe spegnere lo stand-by di pc, tv, stereo e elettrodomestici vari; sostituire le vecchie lampadine a incandescenza; fare attenzione all’eccessivo riscaldamento della casa; non sprecare l’acqua quando si fanno le faccende domestiche. E scegliere la bicicletta o i mezzi pubblici per spostarsi, anche in città, o addirittura fare delle camminate in centro piuttosto che prendere il motorino. In ogni caso il web è una fonte inesauribile di eco-consigli: dall’eco-turismo al parquet di legname nostrano, dalla cucina biologica all’invio di raccomandate online, non c’è ricerca di argomento ecologico che rimanga vana. Provare per credere.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl