ESTATE IN CITTA': GIOVEDI' 18 AGOSTO 2005

17/ago/2005 13.50.48 Virus Concerti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
l¹ASSOCIAZIONE ITINERARIA GUIDE TURISTICHE DELLA REGIONE F.V.G.
MUSEO CIVICO D'ARTE


VISITE GUIDATE e INCONTRI

Tutti i giovedì di luglio e 4-14-18 agosto dlle ore 20.30
DEDICATI ALLA MOSTRA
³I volti dell¹arte. Autoritratti e ritratti d¹artista nel Friuli Occidentale (1882-1984)"

Mostra di autoritratti e ritratti d¹artista nel Friuli Occidentale per valorizzare le raccolte museali e far conoscere il ricco patrimonio artistico del Novecento del nostro territorio, quale tappa di avvicinamento all¹istituzione della Galleria d¹Arte Moderna e Contemporanea.

in collaborazione con l¹ASSOCIAZIONE ITINERARIA GUIDE TURISTICHE DELLA REGIONE F.V.G.
_______________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON

ASS. CINEMAZERO

PRESENTANO


PRESSO IL CONVENTO S. FRANCESCO

GIOVEDì 18 agosto ­ ORE 21.00
LA SIRENA E IL MELOGRANO di Marika Scarpa e Alice Salvagno.
Documentario (15 minuti)
Ferruccio Brugnaro, il poeta del Petrolchimico, racconta la sua tenace lotta, attraverso la poesia e non solo, contro l¹ingiustizia di chi nelle fabbriche ha giocato con le vite degli operai e messo in serio pericolo migliaia di ignari abitanti.
Vincitore del 1° premio nella sezione ³Intervista d¹autore² del VideoConcorso ³Francesco Pasinetti².
FOR EACH MAN KILLS THE THINGS HE LOVES
(videoclip) musiche de Let¹s Get Lost
Il video, girato in  super8, vanta una buona dose di gore e orde di famelici morti viventi, come da molto non si vedeva nelle produzioni italiane.
La ZUPPOTTO PACIOSO presenta:
Il meglio di STAR TREK CHEL JUST
Opera di doppiaggio (10 minuti)
EDI IL GUERRIERO (THE UORIOR)
Cortometraggio (10 minuti) ­ genere Kung Fu gore
BUST HARD
Mediometraggio (50 minuti) ­ genere poliziesco violento, ma molto violento.

GIOVEDì 18 agosto ­ ORE 21.00
I lavori dell¹ ISTITUTO D¹ARTE DI CORDENONS
(10 minuti)  

I lavori di NO FORMAT
(20 minuti)
Si tratta di un progetto per la sperimentazione di nuovi sistemi di comunicazione sociale a diffusione televisiva. Esso intende creare dei servizi audiovisivi con tecnica digitale, volutamente senza l¹ausilio di produzioni professionali, finalizzati a far emergere le diverse forme di espressione sociale e culturale della comunità locale. Il progetto No Format cerca dunque di favorire nuove opportunità di comunicazione sociale e di sviluppare delle professionalità nuove, attraverso l¹acquisizione di capacità e competenze ³creative² come le tecniche di montaggio video e di registrazione audio. No Format si pone l¹obiettivo di documentare e approfondire le molteplici espressioni di vita sociale e lavorativa che si intrecciano quotidianamente nella provincia di Pordenone e che spesso rimangono ³dietro le quinte², sconosciute alla maggior parte della cittadinanza.. Il progetto è promosso dalla cooperativa sociale F.A.I., in collaborazione con il Comune di Pordenone, l¹ASS n.. 6, Lakrus, Centro Iniziative Culturali Pordenone, Centro Formazione Pordenone.

SERATA MAX CAPPELLI in collaborazione con Maremetraggio
Con i cortometraggi:
toilette (18' minuti)
Cortometraggio, con Tiberio Timperi,  vincitore di vari premi:Internationales Kurzfilmfestival '00 (Berlino) premio per il miglior soggetto originale; Maremetraggio '00 (Trieste) premio per il miglior cortometraggio; Fano Film Festival '99 premio per il miglior cortometraggio; Premio Troisi/Osservatorio


sulla Comicità '99 (Napoli) premio per il miglior cortometraggio; Premio Nanni Loy '99 menzione speciale della giuria; festival Internazionale di Trevignano '99 premio miglior produzione; Arcipelago '99 (Roma) menzione speciale della giuria.
il sinfamolle (15' minuti)
con Tiziana Foschi, Luana Colussi, Jonis Bascir, Anna Orso e Jhon Liu. Tra i vari riconoscimenti ha avuto una candidatura ai Globi d'Oro.
ampio luminoso vicino metro (15' minuti)
con Ivano Marescotti e Lucia Poli. Vince il premio Cinecittà Digital 2000 per la realizzazione di un cortometraggio da realizzarsi con nuove tecnologie digitali.
per agnese (15' minuti) Trasloco di oggetti ma soprattutto scambio di memorie, memorie che si sedimentano nel terreno, non si affievoliscono nemmeno dopo cinquant¹anni. Due personaggi dai percorsi opposti, così lontani ma così simili si incontreranno per passarsi questo testimone. Nessuno vincerà, non è una gara ma la corsa continua, continua perché qualcuno è ancora disposto a ricordare.
Storia di eredità e di tempi che ritornano. Il ricordo di una cosa è una memoria di tutti, la fine di una cosa è l¹inizio di quella successiva. Con Ricky Tognazzi e Ariella Reggio
Massimo Cappelli Massimo Cappelli, ascolano, si trasferisce a Roma dopo la laurea in legge. Nel febbraio 2001 con la sceneggiatura ³Ampio, luminoso, vicino metro² vince il premio ³Cinecittà Digital 2000² per la realizzazione di un cortometraggio in alta definizione. È autore di due sceneggiature per lungometraggi di prossima realizzazione.


____________________________________________________________________________


Comune di Pordenone
Museo delle Scienze
Associazione ³I Sogni del Gufo²
Unione Speleologica Pordenonese CAI
EUPOLIS studio associato

ArteNatura
Mostra internazionale di arte naturalistica

Museo delle Scienze
2 luglio ­ 2 ottobre 2005
dal martedì al sabato dalle ore 15.30 alle ore 19.30
la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30
Ingresso: intero Euro 1,00 · Ridotto Euro 0,75

All¹interno della manifestazione Estate in Città In occasione della mostra, il Museo delle Scienze offre agli studenti di ogni ordine e grado, il Museo offre visite guidate e percorsi assistiti gratuiti per tutti i giovedì di luglio e agosto, a partire dalle ore 21.00. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero 0434 392315.



Fino al 2 ottobre il Museo delle Scienze di Pordenone ospita ArteNatura, un¹esposizione internazionale d'arte naturalistica comprendente una sessantina di dipinti rappresentanti piante ed animali secondo una delle più antiche tradizioni iconografiche naturalistiche.

L¹evento patrocinato dal Comune di Pordenone e dal Museo delle Scienze è organizzato dall'Unione Speleologica Pordenonese CAI e l'Associazione d'Arte Naturalistica "I Sogni del Gufo"con la collaborazione di Eupolis per l'affiancamento didattico: alcune schede infatti completano il percorso per favorire la comprensione del mondo naturale rappresentato da questi preziosi dipinti.

Le opere in mostra sono realizzate con varie tecniche: vi sono pagine di appunti naturalistici a china di Michela Bertoia, grandi dipinti ad olio del Maestro Sergio Budicin, acquerelli scientifici di Patrizia Pizzolotto ed Angelo Speziale, interpretazioni pittoriche di Cristina Pisignano, l'iperrealismo naturalistico di Alessandro Bimbatti, l'acquarello di gusto ligozziano di Luca Massenzio Palermo, le tavole didattiche di Mauro Nante. Fra le presenze straniere vi sono lo svedese Dag Peterson con tre splendide rappresentazioni litografiche e l'olandese Ria Winters con due acquerelli di gusto espressionista. Sabina Casa, Marino Caselini, Cristiana Priore, Sabrina Rinaldi, Maria Chenet, Roberto Budicin e Gabriella Lisjak contribuiscono con i loro piccoli gioielli pittorici ad impreziosire la mostra.

In occasione di questa mostra viene presentato al pubblico anche il Poster per l'Ecologia delle Grotte. E¹ esposta l¹opera originale ad acquerello e tempera di Cristina Pisignano con la collaborazione scientifica del Prof. Vladimiro Toniello, conoscitore esperto della fauna delle grotte.

____________________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE
IN COLLABORAZIONE CON

Museo Civico delle Scienze

PRESENTANO

ESTATE IN CITTA': "MUSEI APERTI"

via della Motta, 16
tel.: 0434 392315
fax: 0434 26396
E-mail: museo.scienze@comune.pordenone.it


Apertura e orari
dal martedì al sabato ore 15.00 ­ 19.00
domenica ore 10.00 ­ 13.00 e 15.00 ­ 19.00
lunedì chiuso

Biglietto
intero Euro 1,00
ridotto Euro 0,75

Le sale espositive

E¹ stato fondato come Museo di Storia Naturale nel 1970 riunendo il patrimonio naturalistico e scientifico della Società Naturalisti ³Silvia Zenari². Ha sede nel cinquecentesco Palazzo Amalteo.

Comprende le esposizioni permanenti delle sale degli uccelli, in cui trovano posto le collezioni di specie locali e gli uccelli esotici di Oddo Arrigoni degli Oddi, tra cui i coloratissimi colibrì; la sala dei diorami, con le ricostruzioni di habitat e ambienti locali; la saletta del Theatrum Naturae, la camera delle meraviglie e delle curiosità naturali del XVI e XVII secolo con il vitello a due teste, il pollo a tre zampe, il corno dell¹unicorno e le chimere.

Nella sezione preistorica il Museo propone le ricostruzioni di due diversi momenti del Quaternario italiano. Nel primo caso si tratta di un diorama, il primo così grande per l¹Italia, in cui è stato ricostruito fedelmente l¹accampamento di Homo erectus rinvenuto a Isernia; a questo sono stati accostati gli animali più frequenti di quel periodo.

Una pregevole pittura e le imponenti ricostruzioni di un mammut e di un rinoceronte lanoso rappresentano invece un momento più recente del Quaternario italiano.

Le collezioni

Tra le collezioni zoologiche un accento particolare va posto sulle raccolte ornitologiche attuali, che comprendono quasi tutte le specie della regione. Non mancano i grandi Mammiferi, che sono ben rappresentati da specie locali ed esotiche. Notevole importanza rivestono i Micromammiferi. I Rettili e gli Anfibi sono preparati in alcool.

Il Museo delle Scienze conserva una delle più importanti collezioni di uccelli esotici presenti in Italia si tratta della collezione di Oddo Arrigoni degli Oddi, della prima metà del 1800. Comprende circa 600 esemplari provenienti da tutto il mondo.

La collezione di insetti più consistente del Museo è stata acquistata dagli eredi di Umberto Posarini, entomologo originario di Polcenigo. Si tratta di materiale prezioso, che comprende circa 9000 esemplari di Coleotteri provenienti da tutto il mondo. La seconda collezione è costituita da quasi 7000 esemplari, soprattutto Coleotteri e Lepidotteri, raccolti da studiosi e appassionati locali.

Le collezioni mineralogiche sono molto importanti. La collezione Rimoli è costituita da più di 9000 esemplari ed è la raccolta più completa dei minerali dell¹Alpe Adria. E¹ attualmente in studio. Negli ultimi anni si sono inoltre acquisite raccolte di appassionati locali.

Le collezioni botaniche sono rappresentate da migliaia fogli d¹erbario. Il patrimonio botanico è in via di arricchimento grazie alla raccolta e la preparazione di tutte le piante erbacee e arboree della provincia di Pordenone.

Anche le collezioni paleontologiche sono nutrite e di notevole importanza. Esse comprendono centinaia di specie fossili dell¹intera regione. tra cui spiccano esemplari molto interessanti anche dal punto di vista didattico.
_______________________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
PARROCCHIA SAN MARCO
ASS. PER LA MUSICA SACRA V. COLOMBO

PRESENTANO

"VISITE GUIDATE AL DUOMO DI SAN MARCO (CAMPANILE E CHIESA)" e concerto "MUSICA ED ARTE"
DALLE ORE: 20:30 ALLE 22:00

_________________________
ufficio stampa
VIRUS CONCERTI
TEL: 0434-29001
FAX: 0434-243068
EMAIL: ufficiostampa@virusconcerti.it

RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY!
Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se questa mail non è di Suo interesse. La presente è inviata in copia nascosta e, a norma della Legge 675/96, abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete, o da e-mail che l' hanno resa pubblica, o da e-mail ricevute, o perché Lei è iscritto al nostro indirizzario.
Se non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, la preghiamo di cancellarsi rispondendo alla presente con oggetto CANCELLA.


























blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl