Tornano ad Ostia I volontari di Missione Antidroga

01/feb/2011 13.59.38 Drug Free World Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Intervento di bonifica di siringhe abbandonate per i volontari antidroga

 

Roma 31 gennaio 2011 - Non conosce sosta l’attività di prevenzione dei volontari di “Missione Antodroga”. A mesi di distanza, domani 2 febbraio i volontari saranno nuovamente ad Ostia Lido, in Via delle Baleniere nella Pineta delle Acque Rosse, dove a volte si ritrovano siringhe abbandonate sparse un pò ovunque. In passato diversi interventi dei volontari hanno evidenziato un notevole consumo di eroina in questa zona del litorale laziale, ed è per questo che periodicamente la presenza di missione antidroga supporta il lavoro degli addetti comunali in merito alla rimozione di siringhe.

Di moda agli inizi degli anni settanta l'eroina rappresentava la droga per eccellenza, raggiungendo la massima popolarita fra la fine degli anni 70 e gli inizi degli anni 80. Quello che si osserva al giorno d'oggi è l'idea che la moda sia passata, quando in realtà c'è stato soltanto un abbassamento del livello di guardia su questa pericolosa sostanza stupefacente, la cui dipendenza ed astinenza sono fra le più devastanti tra le sostanze tossiche. Dipendenza fisica e mentale che porta, a volte, a far commettere, a chi la consuma, atti estremi pur di procurarsi le risorse finanziarie per aquistarla. La prevenzione  si unisce alla sicurezza dei cittadini, in questo caso, oltre che a sensibilizzare la comunità del centro del litorale. Si ridona sicurezza nella pineta attraverso questa bonifica.

La pineta è spesso frequentata dagli abitanti della zona che vi si recano per fare una passeggiata col cane o con i bambini e le siringhe abbandonate possono rappresentare un pericolo di contatto e contagio in caso di puntura.

Come osserva l'umanitario L. Ron Hubbard: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che rappresentano, comunque, l'unica ragione per vivere”. Nulla è tanto vero per i consumatori di eroina; questo pericoloso derivato della famiglia degli oppiacei è spesso tagliatio con altre sostanze tossiche per ridurne la purezza. Ciò porta il consumatore in uno stato di semi incoscenza e confusione  nel momento dell'assunzione che poi sfocia in una vera e propria psicosi da astinenza fino al momento della riassunzione, per poi continuare ancora in questo modo ad oltranza. Sul sito web della "Fondazione per un Mondo Libero dalla droga", che viene sostenuta dai volontari di Missione Antidroga, si possono trovare ultriori informazioni ed approfondimenti, sia sull'eroina, che su altre sostanze tossiche in uso al giorno d'oggi.

I volontari continueranno con le loro iniziative nei prossimi giorni sul territorio della provincia romana.  

 

Per approfondimento:

www.drugfreeworld.org

noalladroga.roma@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl