Il portale per l'inserimento lavorativo dei disabili

Su www.coguide.de/it, datori di lavoro e soggetti svantaggiati disoccupati trovano guide chiare e complete per fare scelte accompagnate passo dopo passo da tests, esempi concreti e strumenti d'auto analisi che indagano su capacità, conoscenze e attitudini individuali, per fare un lavoro ma anche per offrilo.

02/set/2005 20.20.37 Antropos Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
www.coguide.de/it: primo in Europa, unico per l’Italia

Cinque Paesi europei con lo steso obiettivo: favorire l'inserimento lavorativo dei cittadini più svantaggiati, ovvero i portatori di handicap (fisici e psichici). Attraverso il progetto Leonardo da Vinci II, denominato «Co-Guide» (coofinanziato per il 75% dall’Ue per 381.146 mila euro; il restante 25% dai partners), italiani, irlandesi, tedeschi, sloveni e spagnoli hanno realizzato un sito gratuito e interattivo. Il nostro Paese vi ha partecipato con la cooperativa Anthropos di Giovinazzo (Ba).
- Il sito:
Su www.coguide.de/it , datori di lavoro e soggetti svantaggiati disoccupati trovano guide chiare e complete per fare scelte accompagnate passo dopo passo da tests, esempi concreti e strumenti d'auto analisi che indagano su capacità, conoscenze e attitudini individuali, per fare un lavoro ma anche per offrilo. Infatti, la sezione dedicata a chi vuole assumere contiene indicazioni concrete e pratiche per reclutare, accogliere e gestire le varie forme di disabilità psico-fisica in azienda. Per ogni caso (cecità, sordità, ….) vi è il suggerimento dettagliato per individuare la mansione adeguata da affidare al lavoratore. E ancora, tra le pagine del sito termini e comportamenti consigliati per rapportarsi, da entrambe le parti, a realtà e persone differenti.
Ma, a dirla tutta, oltre alla realizzazione del portale interattivo, obiettivo di questo progetto (durato tre anni), è stato anche quello di far emergere la domanda di responsabilità sociale delle imprese.
- Vantaggi fiscali per imprese:
Per quel che riguarda l'Italia, il dlgs n. 276/03 promuove la responsabilità sociale delle imprese garantendo per contraccambio, agevolazioni al credito ma anche bonus fiscali cioè fiscalizzazione dei contributi previdenziali e assistenziali (Inps e Inail). Imprese, cooperative sociali e consorzi e organizzazioni di volontariato, possono assumere un lavoratore svantaggiato, direttamente oppure tramite commesse di lavoro da assegnare alle cooperative sociali.
- Obiettivi sociali:
Creare un sito interattivo e gratuito, indirizzato all'inclusione sociale, mira pure a cambiare il concetto esistente sul lavoratore disabile nonché ad accrescere le sue potenzialità. Cos'ì come stimolare e facilitare la conformità alla legislazione europea e in ultimo ma non per ultimo, sviluppare innovazione tecnologica a vantaggio dell'inserimento lavorativo del gruppo di potenziali lavoratori che, tradizionalmente, viene. Cambiare la mentalità del tessuto sociale e aprire le porte a chi è diverso (che non vuol dire: inferiore o superiore), per fisicità o abilità, è decisamente la scommessa più sentita dai rappresentanti dei Paesi che hanno partecipato al progetto «Co-Guide».





____________________________________________________________
Libero Flat, sempre a 4 Mega a 19,95 euro al mese!
Abbonati subito su http://www.libero.it



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl