Come investire nelle obbligazioni

Il guadagno deriva dal fatto che il denaro precedentemente versato nelle casse della società è servito ad aumentare il capitale azionario di quella società, quindi a far espandere l'economia della società che sarà in grado di restituire (anche se ciò non è mai sicuro al 100%) il denaro investito più la percentuale di guadagno, ovvero il tasso di interesso che potrà essere fisso o variabile a seconda del contratto firmato.

22/feb/2011 19.17.40 Alexius Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le obbligazioni sono delle piccole particelle di una certa somma di denaro che le banche o le società creano per poter avere denaro in maniera veloce e sicura.

Chi compra delle obbligazioni non fa altro che versare un certa somma di denaro nelle casse della società o banca che le ha emesse con la speranza che alla scadenza del contratto d’acquisto vi sia un certo margine di guadagno.

Il guadagno deriva dal fatto che il denaro precedentemente versato nelle casse della società è servito ad aumentare il capitale azionario di quella società, quindi a far espandere l’economia della società che sarà in grado di restituire (anche se ciò non è mai sicuro al 100%) il denaro investito più la percentuale di guadagno, ovvero il tasso di interesso che potrà essere fisso o variabile a seconda del contratto firmato.

Anche se ci sono dei casi eccezionali, le società non posso mai emettere obbligazioni oltre una certa percentuale del proprio capitale sociale. In questo modo si riesce a garantire che comunque il capitale investito dal privato cittadino potrà ritornargli indietro senza perdite.

Cosa importante delle obbligazioni è che solitamente il capitale investito dall’investitore può essere ripreso in qualsiasi momento, quindi senza dover obbligatoriamente aspettare la scadenza dell’investimento.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl