La storia dell’implantologia dentale

27/feb/2011 12.04.26 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’implantologia dentale è una specialità dell’odontoiatria che permette a una persona che rimane, per ragioni naturali o per esigenze mediche, senza uno o più denti, di ristabilire l’attività di masticazione attraverso l’impianto di radici dentali costruite in modo artificiale al posto di quelle perdute, per far sì che sia possibile fissare nuovi denti al posto dei vecchi.

La ricerca in questo campo ha una storia di lunga data. Già negli anni ’40 infatti cominciarono i primi tentativi di impiantare delle basi all’interno delle gengive in modo che potessero ospitare una nuova dentatura artificiale e fissa. Soltanto negli ultimi tempi però la tecnica dell’implantologia è arrivata al punto di risolvere tutti i problemi che presenta il tentativo si sostituire denti con altri materiali.

Al giorno d’oggi infatti vengono utilizzati esclusivamente impianti di Titanio. Questo materiale è il preferito in assoluto perché è l’unico a non provocare crisi di rigetto e reazioni immunitarie. La reazione di rigetto infatti è provocata dai corpi estranei contenenti proteine. Il Titanio ne è privo e inoltre tende a stabilire un legame con l’osso che è alla base dell’osteointegrazione, il rapporto che si crea tra il tessuto osseo e l’impianto.

Per conoscere il costo che potrebbe avere un intervento di questo tipo è possibile far riferimento alla rete internet. Cercando in un qualsiasi motore di ricerca “implantologia dentale costi” troverete molte risposte alle vostre domande, sia dal punto di vista delle tariffe rispetto all’entità dell’impianto sia per approfondire la materia. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl