Ridurre i costi dell'infertilità

28/feb/2011 18.07.35 Romainfoline Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Vita che Nasce, settimanale online per la cura ed il benessere della coppia, sensibile al tema dell'infertilità e della fecondazione assistita, ha pubblicato in questi giorni un articolo su come ridurre i costi delle cure per l'infertilità. Curare l'infertilità può essere molto costoso, e non possiamo certo rinunciare di essere seguiti da uno specialista competente, in un centro per la terapia dell'infertilità dove il team medico possa personalizzare in ogni dettagli gli interventi. E tutto questo ovviamente ha un costo. Spesso, inoltre, gli impegni lavorativi non lasciano alla coppia molto tempo per le varie fasi della diagnosi.
Tuttavia, con alcune accortezze è possibile risparmiare tempo e denaro, soprattutto se si riscontra nel medico la sensibilità necessaria. Per questo si deve scegliere un centro che sia flessibile negli appuntamenti e negli esami. Inoltre, un centro sensibile ai bisogni dei pazienti deve prevedere un piano di esami ed analisi che si concluda in un ciclo mestruale, con la possibilità di giungere al più presto ad una diagnosi.
La coppia, però, deve chiedere al medico quali sono gli esami in convenzione e in quali ospedali o laboratori eseguirli in tempi ragionevoli. Non è necessario, poi, che entrambi i partner facciano esami di biologia molecolare come quelli per la Fibrosi cistica o la Beta talassemia che sono piuttosto costosi. In realtà, questo è indispensabile solo se uno dei due risulta portatore della malattia. Con questi ed altri accorgimenti si può risparmiare più del 30%, senza avere un trattamento dell'infertilità di qualità inferiore. Anzi, se si risparmia anche il tempo, è tutto di guadagnato.

Fonte: Fecondazione assistita costi? Ridurre le spese delle cure per l'infertilità

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl