Soppalchi Torino: materiali di realizzazione

La scelta si basa soprattutto sulla resa che si vuole ottenere, su fattori di tipo estetico e sul budget che si ha a disposizione.

07/mar/2011 13.15.26 Vdu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Quali sono i materiali con cui può essere costruito un soppalco? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi nell’utilizzo di un materiale piuttosto che un altro? La scelta si basa soprattutto sulla resa che si vuole ottenere, su fattori di tipo estetico e sul budget che si ha a disposizione. Bisogna ricordare inoltre che il soppalco, in genere, deve resistere ad un peso di circa 200 chilogrammi per metro quadrato.

Soppalco in muratura: i costi di realizzazione sono piuttosto elevati e la realizzazione dello stesso dura circa un mese, oltretutto a seconda delle circostanze possono essere necessarie delle modifiche alla struttura dell’abitazione. Un soppalco in muratura però, non vibra e se è stato costruito a norma aumenta notevolmente il valore della casa.

Soppalco in legno: una soluzione più calda e accogliente, sono più facili e veloci da implementare e appaiono sicuramente più leggeri. I contro del legno? Sono decisamente più rumorosi e producono delle vibrazioni quando ci si sposta su di esso.

Soppalco in metallo: adatto per le abitazioni di design e ultramoderne, oltre ad essere facilissimo da montare è molto leggero. Bisogna considerare però che realizzare un soppalco in metallo ha dei costi decisamente elevati e il rumore prodotto dalla struttura stessa quando ci si cammina sopra può risultare particolarmente fastidioso.

Per maggiori informazioni sulla realizzazione di soppalchi a Torino e per l’implementazione di scale per interni a Torino, visitare il sito http://www.ares-sol.com/.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl