Scale a chiocciola: tipologie, materiali e dimensioni

11/mar/2011 15.44.51 Vdu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Scegliere una scala a chiocciola per la propria abitazione può essere una scelta vincente se si dispone di un’abitazione a due piani ma si ha poco spazio a disposizione.

Se si ha necessità di una scala a chiocciola di collegamento tra due piani e se ne fa utilizzo di frequente, è meglio optare per dimensioni di circa 150 centimetri; mentre per utilizzi differenti è possibile ridurre le misure.

Adatte ad ogni tipologia di necessità e arredo, le scale a chiocciola sono composte da una parte portante centrale attorno alla quale vengono avvitati a raggiera i gradini.

È possibile realizzare scale a chiocciola con diversi materiali: la parte centrale può essere costruita in legno o metallo, mentre per le scale si possono scegliere legno, ceramica, parquet, vetroresina o cristallo. Il legno si adatta ad arredi più classici mentre il vetro a complementi di design.

Un’altra soluzione particolare, di facilissima installazione e particolarmente apprezzata dagli amanti del moderno è la scala in acciaio inox, facili da pulire e che richiedono una manutenzione pari a zero.

Per maggiori informazioni sulle scale a chiocciola di Torino o vedere altre tipologie di articoli come scale a giorno a Torino, visitare il sito http://www.ares-sol.com/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl