ATTENZIONE AL PANE

La netta diminuzione dei consumi di pane e la forte diminuzione delle

20/set/2005 16.20.21 Città del Pane Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
INFORMAZIONE STAMPA
Dai 310 abitanti di Montesegale in provincia di Pavia agli oltre
130.000 di Ferrara, è partito un appello pubblico in difesa dei grandi
valori ambientali, culturali, economici del pane e della sua filiera
(grano/farina).

L’assemblea dell'Associazione delle Città del Pane, riunita a
Senigallia, ha ufficialmente richiesto agli organismi politici
nazionali (Presidenza della Repubblica, Ministeri dell’Ambiente e della
Tutela del Territorio, per i Beni e le Attività Culturali, delle
Politiche Agricole e Forestali, delle Attività Produttive) una maggiore
attenzione al “sistema pane”.
“…il rischio di sostituire alla nostra secolare cultura del pane,
un'asettica cultura del cracker o peggio il rifiuto totale di un
sistema che fonda le radici nel nostro essere mediterranei, è più che
concreto.
La netta diminuzione dei consumi di pane e la forte diminuzione delle
semine a grano, sono certificate da tutte le ricerche indipendenti.
Questa tendenza deve essere invertita.
Chiediamo ai Ministeri coinvolti, un reale impegno a sostenere il
sistema del pane tradizionale italiano con forti azioni di formazione
ed informazione tese a sensibilizzare la popolazione italiana sui veri
valori del pane.
Chiediamo al Presidente della Repubblica la sua disponibilità ad
adottare il pane come grande elemento di rappresentanza simbolica del
Paese degli 8100 Comuni…”.




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl