Martedì 27/9 Intrallazzi @ Cube Guys Fashion T?ÿ?ISO-8859-1?Q?v Playboy Party "Le Fleurs Du Mal" @ Shocking (?ÿ?ISO-8859-1?Q?Milano)

23/set/2005 14.57.28 Lorenzo Tiezzi Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Martedì 27/9 Intrallazzi @ Cube Guys Fashion Tv Party "Le Fleurs Du
Mal" @ Shocking (Milano)

Addetto Stampa Intrallazzi: Lorenzo Tiezzi +39 339 3433962
lt@lorenzotiezzi.it

Il 27/9 Intrallazzi fa ballare Milano per uno dei party più ricercati
della Fashion Week milanese con Luca Provera: il party è Le Fleur Du
Mal, allo Shocking, ed è organizzato in collaborazione con la tv
satellitare della moda, Fashion Tv e col mitico marchio Playboy (qui
presente in declinazione sunglasses).

Insieme, Luca e Roberto, si fanno chiamare Cube Guys e hanno prodotto
molte dei brani memorabili del panorama house - dance degli ultimi
anni: l'ultimo album della soul diva Kym Mazelle "The Pleasure Is All
Mine", quella "Te Quiero" che Roger Sanchez ha voluto per la sua
Stealth Records e che è stata uno dei pezzi dell'estate ad Ibiza, e
"Be Free", cover dello splendido brano anni '80 degli Spandau Ballet...
Il party è anche una sorta di consacrazione della loro label Cube, nata
da una collaborazione con Media Records.

Mini Bio Intrallazzi:

Chi è Intrallazzi (www.intrallazzifratti.com): Partito negli anni '80
con gli F.P.I. Project (con cui vendette milioni e milioni di dischi
tra la fine degli anni 80 e l'inizio dei 90), Intrallazzi è oggi uno
dei maggiori protagonisti della scena house elettronica mondiale. La
sua musica parte proprio dagli anni '80, dai suoni minimali,
dall'energia e dalla ricerca di quel periodo, ma si confronta sempre
con il presente, con l'oggi. Della cultura musicale di Roberto fanno
parte i Depeche Mode e i Kraftwerk, ma anche la house più viscerale,
quella di Frankie Knuckles e Dave Morales. Apprezzato dai colleghi dj
per la tecnica sopraffina in consolle, in Italia fa spesso ballare il
Mazoom Le Plaisir (Sirmione, Bs), il New York Bar (Milano) e gira per i
club più importanti d'Europa, tra cui il Discotec di Londra. In Italia
Roberto suona spesso anche al Bolgia (Dalmine, Bg) e ad uno degli after
più importanti del panorama italiano, La Messa.

Te Quiero, l'inno house dell'estate 2005:
Roger Sanchez l'ha fortemente voluta per la sua Stealth Records, ed è
stata il pezzo più ricercato alla Miami Winter Music Conference 2004 e
il pezzo dell'estate 2005 a Ibiza. Intrallazzi con Provera ha scelto il
nome d'arte di Cube Guys e insieme propongono musica da ballare
raffinatissima che non esce mai dalle borse dei top djs.

L'album di Kym Mazelle: Intrallazzi ha recentemente prodotto con Luca
Provera The Pleasure is All Mine, il nuovo album di Kym Mazelle. Frutto
di un anno di collaborazione tra gli AGM Studios di Londra e quelli
della Stefano Cecchi Records in Italia, è una raffinata selezione dei
più grandi successi degli anni 80/90, trasmessi attraverso la voce
potente ed unica di Kym Mazelle. Uno stile folle e un cuore d’oro. Kym
non ha bisogno di presentazioni , voce leader dei Soul II Soul nei
primi anni ’90 ha raggiunto successi mondiali come ‘Wait’, ‘Missing
You’, ‘Love Me The Right Way’, ‘No More Tears (Enough is Enough)’ e
‘Gimme All Your Lovin', ha collaborato con Soul To Soul, C&C Music
Factory, Steve Hurley e David Morales affermandosi nell’olimpo delle
cantanti soul/dance. Con “The pleasure is all mine” Kym è oggi
protagonista di un progetto che le musiche di Roberto Intrallazzi e
Luca Provera hanno saputo trasformare in un viaggio di stile nel
futuro, unendo successi soul, black e house in chiave electro-pop.
"Quando ho ascoltato il primo dei brani proposti da Stefano, On my own,
ho pensato che fosse come se qualcuno con una telecamera stesse
filmando la mia vita e brano dopo brano avevo l’impressione di cantare
la mia vita": questa è stata la sensazione provata da Kym durante il
lavoro in studio. Proprio la volontà di realizzare un progetto
innovativo, che presentasse al pubblico brani di successo in una veste
musicale completamente nuova, ha spinto la Stefano Cecchi Records ad
avvalersi della collaborazione di un Produttore, Deejay e Remixer di
fama internazionale: Roberto Intrallazzi. Roberto e Luca Provera
spiegano che: "numerose e svariate sono state le sfumature che hanno
ispirato e indirizzato il progetto e la sua sonorità verso diverse, ma
in qualche modo parallele. correnti musicali. Prima tra tutte il forte
gusto personale che ci lega alle sonorità di stampo prettamente
elettronico e che vede nei Kraftwerk e nei Depeche Mode alcuni degli
esponenti da noi preferiti. Caratteristica e particolarità che da
subito si è voluta dare all'intero progetto è stata quella di fondere
una voce soul, con il calore e l'enfasi che la contraddistingue, con
atmosfere e incroci di melodie quasi estranee a interpretazioni black,
modellando e rivestendo in modo diverso anche a livello armonico gran
parte dei titoli contenuti nell'album".









blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl