Bingo per colpa di un fagiolo...

Bingo per colpa di un fagiolo.... Il responsabile del lancio sul mercato americano del Bingo fu Edwin Lowe, un venditore di giocattoli di New York che realizzò anche le cartelle così come le conosciamo oggi, commissionandole a Carl Leffler, professore di matematica della Columbia University.

28/mar/2011 18.24.03 giocoonline Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il responsabile del lancio sul mercato americano del Bingo fu Edwin Lowe, un venditore di giocattoli di New York che realizzò anche le cartelle così come le conosciamo oggi, commissionandole a Carl Leffler, professore di matematica della Columbia University. Lo scopo era quello di aumentare il numero di combinazioni possibili e di rendere più difficile il gioco.


Nel 1930 il professor Leffle consegnò al committente 6000 cartelle con gruppi di numeri "unici", cioè non ripetuti. Il nome "Bingo" deriva da un gioco praticato in Georgia, negli Stati Uniti, chiamato Beano (che a sua volta derivava da bean, che in inglese vuol dire "fagiolo"), a causa dei fagioli secchi utilizzati per coprire i numeri estratti sulle cartelle di gioco.


I giocatori riempivano le cartelle man mano che i numeri venivano estratti e, quando tutti i numeri erano stati coperti, esclamavano "Beano". Sembra però che un giocatore, sbagliando, invece di Beano abbia esclamato "Bingo" e da allora il nome piacque di più e venne usato per questo tipo di gioco.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl