Corsi RLS per la formazione dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza

01/apr/2011 09.16.36 amblue24 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In questo periodo di crisi, puntare sulla sicurezza sul lavoro è molto importante. Come sottolineano le numerose campagne pubblicitarie che il Governo sta veicolando attraverso i principali canali di comunicazione televisivi e radiofonici, puntare sulla sicurezza sul lavoro significa risparmiare (ricordiamo che sono previste salate sanzione per coloro che non si adeguano alla normativa adempiendo a tutti gli obblighi sanciti dal d.lgs. 81/2008, successivamente modificato dal d.lgs. 106/2009) e salvaguardare i propri lavoratori.

Il d.lgs. 81/2008, successivamente integrato dal d.lgs. 106/2009, elenca una serie di obblighi ai quali tutte le aziende italiane si devono adeguare. Fra questi obblighi, particolare importanza riveste il ruolo della formazione. Il dettato normativo, infatti, individua una serie di figure che, all’interno dell’azienda, si devono occupare del primo soccorso, dell’antincendio e di rappresentare i lavoratori nell’ambito della sicurezza. Quest’ultima figura è il Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza, più comunemente chiamato RLS. Egli, come disposto dall’art. 37 del d.lgs. 81/2008, deve svolgere un corsi RLS la cui durata è di minimo 32 ore e massimo 64. Come sancito dalla vigente normativa in materia di sicurezza sul lavoro, il lavoratore eletto o designato RLS, deve frequentare un corsi RLS, il cui obiettivo è quello di fornire al corsista tutte le conoscenze e tecniche necessarie per svolgere il suo ruolo e rappresentare i lavoratori durante i rapporti con il datore di lavoro, i dirigenti e i preposti nell’ambito della salute e sicurezza sul lavoro. Durante il corsi RLS , il corsista riceverà tutte le informazioni che riguardano il suo incarico.

Il d.lgs. 81/2008 elenca i contenuti minimi del corsi RLS , fra i quali troviamo: legislazione italiana in materia di salute e sicurezza sul lavoro, tutela assicurativa, statistiche e registro degli infortuni, figure della prevenzione, valutazione dei rischi, redazione del documento di valutazione dei rischi, gestione degli appalti e rischi di interferenza, misure e tecniche di prevenzione e protezione, sorveglianza sanitaria, gestione delle emergenze e la comunicazione.

Alla fine del corsi RLS il lavoratore dovrà effettuare un test finale per verificare così l’avvenuto apprendimento delle tematiche affrontate durante le ore di formazione. Superato il test, verrà consegnato al RLS un attestato di avvenuta formazione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl