Barche in Senegal: aquiloni al posto dei motori per difendere l’ambiente

04/apr/2011 13.47.52 Vdu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Barche trainate dagli aquiloni: questo è quello che succede in Senegal, dove sono stati studiati e sperimentati metodi alternativi per la navigazione.

Su barche, barche usate e gommoni viene installato un aquilone in grado di trasportare l’imbarcazione in mare e di farla navigare senza dover accendere il motore della stessa, in modo tale da ridurre i consumi e risparmiare un po’ di più.

Questa nuova tecnica, ancora appunto in fase di sperimentazione, è tata accolta in maniera molto positiva da tutta la popolazione senegalese, che vedrà così ridotti i consumi in maniera drastica e darà una mano all’ambiente.

L’utilizzo dell’aquilone, inoltre, può essere utile anche in termini di sicurezza: ogni anno, infatti, molti pescatori senegalesi vengono dati per dispersi perché si recano in mare senza l’appoggio di bussole o telefoni cellulari rischiando di perdersi e di non riuscire a rintracciare la loro posizione. Con l’aiuto di un aquilone, invece, è molto più facile per i soccorsi individuare l’imbarcazione.

Per ora sono stati prodotti 100 aquiloni, ma se le cose vanno come auspicato, potrebbe diventare obbligatorio averne uno a bordo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl