Comunicato Stampa, L’Associazione Barch etta propone antiche tradizioni pasquali

13/apr/2011 09.35.02 Addetto Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con Preghiera di Pubblicazione

Si ringrazia per la preziosa Collaborazione

Addetto Stampa

Michele Schioppa





 

LA PASQUA IN CAMPANIA

L’Associazione Barchetta propone antiche tradizioni

 

Si avvicina la Santa Pasqua e l’Associazione Barchetta come ormai da oltre tre decenni presenta in musica le antiche tradizioni della Passione e Morte di Gesù.

 

 “La Desolata”

Giovedì  14 Aprile 2011 alle ore 20.00, chiesa di S. Francesco d’Assisi Maddaloni.

Domenica 17 Aprile 2011 alle ore 18,00 Duomo di Casertavecchia,

 

 

“L’Agonia”

Venerdì 22 Aprile 2011 alle ore 14.00, chiesa di S. Pietro a Portico di Caserta.

 

 

I momenti della passione e della morte sono stati musicati da grandi autori e in particolare la nostra regione vanta un repertorio di tutto rispetto verso il dolore della Madre Desolata e del Figlio in Agonia. La Desolata e L’Agonia e lo Stabat Mater sono infatti i momenti musicali che il Maestro Antonio Barchetta, dopo lunghe e attente ricerche, è riuscito a recuperare. Molto conosciuto è lo Stabat Mater di Pergolesi e quello di Rossini.

Importante è stato il recupero di composizioni di nostri maestri conterranei come il Busacca, Vanore, Brignola e il frate Serafino Marinosci. Tante le composizioni di origine popolare recuperate. Altri autori che si sono cimentati sul tema sono          CH. ACTON e Alessandro Longo.

Per la Desolata, anticamente detta Le Tre Ore di Maria Desolata, quasi tutti hanno utilizzate le parole scritte dal grande Metastasio.

La rappresentazione è costituita da un mirabile collage di canti, preghiere e riflessioni ispirate alla Passione di Gesù e al dolore di Maria, Madre Desolata.

La Pia funzione di Maria Addolorata affonda le sue radici nel ‘600 ed è un’antica tradizione dei Padri dell’Oratorio di S. Filippo Neri che hanno sempre avuto una particolare devozione verso la Madonna Addolorata.

Il Maestro Antonio Barchetta nella sua continua ricerca di tradizioni ormai andate perdute, per quest’anno propone questi momenti musicali di grande intensità avvalendosi dell’orchestra, del coro dell’Associazione e di bravi solisti.

 

L’occasione è gradita per porgere sinceri Auguri di Buona Pasqua.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl