La Crisi della stampa

In questo scenario si inserisce invece il web che a fronte del calo dei lettori medi per l'off-line registra un numero di visitatori unici di siti di quotidiani (nel giorno medio) per l'anno 2010 di circa 5,48 milioni con un +37% rispetto al 2009 ed un totale utenti attivi di 12,05 milioni.

19/apr/2011 12.52.26 Ufficio Stampa E-Business Consulting Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I dati di raccolta pubblicitaria, anche per il mese di Febbraio 2011, segnano una forte contrazione degli investitori nella carta stampata. La stampa in generale perde un -7,4% anche in settori strategici quali abbigliamento (-4,1%) ed abitazione (-14,8%).

La stampa, in particolare i periodici e quotidiani, affrontano un periodo di forte crisi in un mercato ormai in stagnazione. Questo è quanto emerge dai dati resi disponibili dalla Fieg in uno studio sul mercato dell’editoria “ La stampa in Italia 2008-2010 ”.

Le aziende che operano sul mercato si trovano a fronteggiare grosse criticità come il calo delle vendite, la stagnazione della pubblicità e lo sviluppo della multimedialità. In particolare la stampa quotidiana registra un drastico calo dei ricavi, dovuto principalmente al ruolo preponderante della pubblicità che ha segnato una riduzione del -16,3% già a partire dall’anno 2009.

Ma la vera difficoltà  per la stampa rimane la mancata diffusione e il continuo calo delle tirature di cui soffre il settore negli ultimi anni. Già nel biennio 2007-2009 registrava infatti un calo dei lettori attivi del 14,9% e i dati presentati da questo nuovo rapporto rilevano per l’anno 2010 un numero di lettori medi di 24.072 con un continuo declino (-0,3%) rispetto al periodo precedente.

In questo scenario si inserisce invece il web che a fronte del calo dei lettori medi per l’off-line registra un numero di visitatori unici di siti di quotidiani (nel giorno medio) per l’anno 2010 di circa 5,48 milioni con un +37% rispetto al 2009 ed un totale utenti attivi di 12,05 milioni.

 Confrontato detti dati con le rilevazioni Nielsen Italia degli utenti attivi on line del mese di Febbraio 2011 (circa 25,4 milioni), risulta evidente il sorpasso delle utenze del media Internet verso la stampa e nello stesso tempo ormai circa la metà degli utenti internet acquisisce informazioni, a costo zero, direttamente presso i principali portali editoriali.

La crisi che colpisce oggi giorno la stampa come altri mezzi tradizionali, testimonia l’evoluzione che sta avvenendo nel mondo dell’informazione. È il web infatti, che in questo contesto si afferma con continui trend in crescita, il mezzo più efficiente ed efficace capace di raggiungere un bacino d’utenti sempre più consistente con possibilità di profilazione dei clienti impensabile per i mezzi tradizionali.

E-Business Consulting opera nell’ambito della comunicazione digitale al fine di suggerire, valutare e proporre, gli strumenti marketing più adeguati per lo sviluppo commerciale nelle aziende che vogliano utilizzare internet per promuovere i loro prodotti e servizi in Italia ed all’estero.

 

Per Maggiori Informazioni

E-Business Consulting S.r.l.

Tel: +39 049 9817360

Fax +39 049 9817364

info@e-businessconsulting.it 

http://www.e-businessconsulting.it 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl