Diritti Umani come vettore per costruire pace e tolleranza

27/apr/2011 23.49.50 Walczyk Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gioventù per i Diritti Umani fa conoscere la Dichiarazione Universale dell'ONU


ROMA 27 aprile 2011 - Ancora una volta i volontari della sezione romana di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale ribadiscono il loro appello per l'insegnamento della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nelle scuole. Dopo l’iniziativa di sabato che ha visto i volontari impegnati al centro storico di Roma con uno stand per distribuire materiali informativi sulla Dichiarazione Universale , anche domani i volontari romani si dedicheranno ad una raccolta di firme per la petizione popolare che invita a far divenire i Diritti Umani soggetto di studio in ambito scolastico. La petizione quindi chiede alle istituzioni di prendere in esame la possibilità di insegnare ai milioni di ragazzi in età scolare questo importante documento sancito dalle Nazioni Unite nel 1948 che prevede 30 articoli che sanciscono i diritti fondamentali cui ogni uomo, donna e bambino sulla terra possiede per nascita. Gioventù per i Diritti Umani ha prodotto un vasto programma informativo in linea con l’invito dell'Assemblea Generale dell’ONU a "far conoscere" ampiamente la Dichiarazione. Fra questi vi è appunto la "Guida per l'Insegnante" un piano di lezioni preparate che facendo uso di materiale audiovisivo rende facilmente accessibile la Dichiarazione Universale anche ai più giovani.

La guida prevede l'uso di presentazioni video dei 30 articoli con gli annunci contenuti nel DVD "30 Diritti. 30 Articoli". Si tratta di 30 annunci di pubblica utilità, uno per ciascuno dei 30 diritti. A questo strumento si aggiunge il documentario di 9 minuti e mezzo "La Storia dei Diritti Umani", ovvero la travagliata battaglia dell'uomo per giungere alla Dichiarazione Universale per "riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell'uomo, nella dignità e nel valore della persona umana" e per "salvare le future generazioni dal flagello della guerra".

Ivolontari romani chiederanno inoltre ai cittadini di attivarsi personalmente nel promuovere la cultura dei diritti inviolabili dell'uomo affinché "i diritti umani diventino una realtà, non un sogno idealistico", come osservò l'umanitario L. Ron Hubbard.


Per informazioni

www.youthforhumanrights.org

dirittiumani.romaorg@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl