Campi Bisenzio: nelle aree di laminazione nasce un parco aperto al pubblico

COMUNICATO STAMPA (con preghiera di pubblicazione e diffusione) Nelle aree di laminazione nasce un parco aperto al pubblico Taglio del nastro a San Donnino (Campi Bisenzio) Le opere concludono la lunga serie di lavori per la sicurezza idraulica portati avanti a partire dall'alluvione del 1991 Firenze 14 maggio 2011 _" È stata presentata stamani alla stampa la nuova area verde creata all'interno delle aree di laminazione di San Donnino, a Campi Bisenzio.

14/mag/2011 15.42.58 etaoin media & comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
(con preghiera di pubblicazione e diffusione)

 

 

Nelle aree di laminazione nasce un parco aperto al pubblico

Taglio del nastro a San Donnino (Campi Bisenzio)

Le opere concludono la lunga serie di lavori per la sicurezza idraulica portati avanti a partire dall'alluvione del 1991

 

 

Firenze 14 maggio 2011 �“ È stata presentata stamani alla stampa la nuova area verde creata all’interno delle aree di laminazione di San Donnino, a Campi Bisenzio. Si conclude così un progetto che ha permesso di ottenere due diversi obbiettivi: aumentare la sicurezza idraulica di Campi Bisenzio e creare una nuova area di verde attrezzato.

Le aree di laminazione di San Donnino sono in grado di contenere complessivamente 82.900 metri cubi di acqua che, in caso di necessità, allagano una superficie di 8,27 ettari. Sono attive già da diversi anni, dopo essere state progettate dal Consorzio di Bonifica dell’Area Fiorentina, realizzate in più lotti e finanziate dalla Regione Toscana (930mila euro), insieme alla Società Autostrade per l’Italia SpA (1,7 milioni di euro), nell’ambito di un programma di assetto idraulico concordato con la Provincia di Firenze e con il Comune di Campi Bisenzio. Servono a dare maggiore sicurezza al sistema delle acque basse e quindi a una vasta area di insediamenti produttivi e residenziali a San Donnino e a San Piero a Ponti, garantendo al canale collettore delle acque basse un bacino nel quale far defluire le acque in caso di piena. Ora, grazie alla sinergia fra il Comune di Campi Bisenzio e il Consorzio di Bonifica, questa zona si è trasformata in un grande giardino accessibile al pubblico. L’area verde di estende infatti su circa 18 ettari ed è stata arricchita con 635 alberi, oltre 5mila arbusti, 1,7 km di pista ciclabile, due passerelle pedonali e quasi sette ettari di prati.

«A partire dall’alluvione del novembre 1991, che colpì con forza proprio Campi Bisenzio �“ spiega il presidente del Consorzio di Bonifica Area Fiorentina, Marco Bottino �“ sono stati avviati progetti e studi per migliorare la sicurezza della popolazione e degli insediamenti produttivi e residenziali della Piana Fiorentina. Da allora, il Comune di Campi Bisenzio, il Consorzio di Bonifica Area Fiorentina, la Regione Toscana e la Provincia di Firenze, hanno realizzato importanti opere idrauliche di prevenzione. Con il taglio del nastro di oggi, si completa una nuova fase, trasformando queste aree essenziali per la sicurezza idraulica in zone di verde attrezzato a disposizione dei cittadini».

«Questa area aggiunge un ulteriore tassello al mosaico di verde pubblico che in questi anni abbiamo voluto disegnare, e conferma l’importanza della collaborazione con il Consorzio di Bonifica �“ afferma il sindaco di Campi Bisenzio, Adriano Chini �“ sia per mettere in sicurezza il territorio che per allargare l’offerta di spazi verdi dove i cittadini possano organizzare, liberamente e serenamente, il loro tempo libero all’aperto. È un altro passo verso la città vivibile e vissuta».

Il programma di oggi pomeriggio prenderà il via alle ore 16.30, con il taglio del nastro, la dimostrazione di manutenzione da parte del personale del Consorzio di Bonifica e la visita guidata dell’Oasi Wwf a cura di Carlo Scoccianti. Previsti gli interventi del presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci, del sindaco di Campi Bisenzio Adriano Chini, del sindaco di Calenzano Alessio Biagioli, di quello di Sesto Fiorentino Gianni Gianassi e del primo cittadino di Signa Alberto Cristianini, insieme al presidente Urbat Fortunato Angelini e al presidente del Consorzio di Bonifica Area Fiorentina Marco Bottino. Per i ragazzi, dalle ore 17, sono in programma giochi e animazione con giocolieri, aquiloni, palloncini e infine fettunta per tutti offerta dal Circolo Arci San Donnino. Uno stand del Consorzio permetterà di scoprire la “storia” delle casse di espansione e del loro sviluppo nel corso degli anni.

 

Nelle foto: l'area attrezzata con i giochi e i sindaci della Piana (il sindaco di Sesto Fiorentino Gianni Gianassi, il sindaco di Campi Bisenzio Adriano Chini, il sindaco di Calenzano Alessio Biagioli, il presidente del Consorzio Area Fiorentina Marco Bottino e l'assessore all'ambiente di Signa Federico La Placa) davanti alla cassa d'espansione.
 
Grazie per lo spazio che potrete concederci e a presto,
 
Lisa Ciardi
etaoin media & comunicazione
Ufficio stampa Consorzio di Bonifica Area Fiorentina
www.etaoin.it
339.7241246
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl