Molte persone conoscono solo alcuni dei propri diritti

Iniziativa per portare la conoscenza di tutti e 30 gli articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani ROMA 16 maggio 2011- E' ciò che anima i volontari della sezione romana di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale ed è anche lo scopo della stessa Fondazione: portare le persone a conoscere tutti i diritti fondamentali, soprattutto i giovani per creare una futura cultura di pace e tolleranza.

17/mag/2011 17.36.23 Walczyk Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Iniziativa per portare la conoscenza di tutti e 30 gli articoli della Dichiarazione Universale

dei Diritti Umani

 

ROMA 16 maggio 2011- E' ciò che anima i volontari della sezione romana di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale ed è anche lo scopo della stessa Fondazione: portare le persone a conoscere tutti i diritti fondamentali, soprattutto  i giovani per creare una futura cultura di pace e tolleranza. Ed è ciò che hanno fatto i volontari di Roma questo sabato nella capitale e lo ripeteranno nella mattina di Giovedi 18 maggio. L'attività dei volontari consiste nel fornire materiale informativo ai cittadini ed invitarli a firmare la petizione popolare che prevede l'inserimento dei diritti umani come argomento di studio nei programmi scolastici. Insegnare i diritti umani rappresenta un passo importante verso una generazione futura formata da veri e propri paladini di pace e libertà. Le cronache riportano quotidianamente fatti legati alla mancata applicazione dei diritti fondamentali dell'uomo e piaghe come schiavitù, traffico di esseri umani, privazioni delle libertà da governi fondamentalisti, guerra e negazione dell'istruzione. Non solo, le violazioni sui diritti umani hanno anche altre  forme. Sono gli studenti che minacciano ed importunano i compagni di classe, è il rifiutarsi di assumere una persona per il colore della pelle o per la sua religione  e tutto è direttamente riconducibile ad una palese mancanza di accogliere l'invito che, oltre 62 anni fa, le Nazioni Unite fecero a tutte le nazioni del mondo.

 

L’umanitario L. Ron Hubbard osservò che “i diritti umani devono diventare una realtà, non un sogno idealistico”, e i volontari della sezione romana di Gioventù Internazinoale per  i Diritti Umani invitano gente di ogni età a conoscere e a rendere i diritti umani una realtà, praticandoli concretamente.

 

I trenta articoli della Dichiarazione Universale delineano i diritti che tutti hanno, per il semplice fatto di essere umani. "Senza diritti umani non c’è libertà, rispetto per la vita, giustizia". Questo è il messaggio che i volontari hanno trasmesso e trasmetteranno da qui in avanti.

 

Per informazioni:

www.youthforhumanrights.org

dirittiumani.romaorg@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl