Intervento di implantologia: cosa è necessario sapere

Dopo la vostra ultima seduta dal dentista vi è stato detto che avete bisogno di un impianto per risolvere qualche problemino in bocca?

24/mag/2011 18.39.11 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo la vostra ultima seduta dal dentista vi è stato detto che avete bisogno di un impianto per risolvere qualche problemino in bocca? Vi state informando su internet cercando parole come “costo implantologia” o “implantologia costi” e pensate che sia un intervento difficile e caro? Niente affatto! Innanzitutto è un lavoro abbastanza semplice da svolgere, più di quanto possiate pensare; si tratta dell'inserimento di pilastri nell'osso della mascella, che servono per fare da supporto all'inserimento di una capsula per denti artificiali. Per la buona riuscita dell'operazione sono importanti soprattutto gli strumenti utilizzati durante l'intervento, in primo luogo dal punto di vista della sterilizzazione: ogni dentista deve seguire alcune regole stabilite dalle Asl, che controllano periodicamente gli studi dentistici per far sì che essi operino secondo il protocollo. L'intervento di implantologia dentale prevede l'inserimento di protesi di titanio, che devono essere sigillate e protette da qualsiasi contaminazione batterica. La buona riuscita dell'impianto dipende molto da fattori igienici, sia da parte del dentista che opera, sia da parte del paziente, che deve curare giornalmente la sua bocca nel modo corretto, utilizzando lo spazzolino adatto ed il filo interdentale: questo perché gli impianti sono molto sensibili alle infezioni e bisogna stare attenti soprattutto nel periodo post-operatorio. Non ci sono controindicazioni per questo tipo di intervento, tutti possono eseguirlo con la massima tranquillità, tranne i pazienti affetti da malattie sistemiche, diabete e disturbi della coagulazione. Inoltre è sconsigliato alle persone che non sono state sufficientemente “educate” a curare la loro igiene orale. Il costo? Si tratta di cifre variabili, ma grosso modo per curare la mancanza di un solo dente si spendono dai 1000 ai 1800 euro, a seconda della zona dove si opera e del dentista che inserisce l'impianto. Per chi ha bisogno di riavere tutta l'arcata dentale si vai 10.000 ai 18.000 euro circa.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl