Campi Bisenzio: deviazione per il corso del Canale Vecchio Garille

La proposta avanzata dal Consorzio è stata accolta favorevolmente sia dal Comune di Campi Bisenzio che dalla Regione Toscana.

Persone Marco Bottino
Luoghi Campi Bisenzio
Argomenti gastronomy, music, botany

25/mag/2011 13.48.20 etaoin media & comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
(con preghiera di pubblicazione e diffusione)

 

 

 

Campi Bisenzio: deviazione per il corso del Vecchio Garille

Il canale e’ stato spostato all’esterno dell’oasi di Focognano

 

 

Firenze 25 maggio 2011 - Nuovo corso per il canale Vecchio Garille, a Campi Bisenzio. Sono in corso in queste settimane i lavori per spostare un tratto del corso d’acqua, per una lunghezza di circa 580 metri. Gli interventi sono diventati necessari dopo i gravi danni alle sponde del Vecchio Garille, provocati dalle piogge straordinarie dell’inverno 2008 e 2009, nel tratto compreso tra l’attraversamento della strada provinciale Pratese e quello della via di Focognano. Per questo, già nel marzo 2009, il Consorzio di Bonifica dell’Area Fiorentina ha redatto un verbale d’urgenza per il ripristino della geometria originale del canale, in modo da evitare la parziale ostruzione della sezione d’alveo.

Il progetto ha però dovuto tenere conto della collocazione del corso d’acqua: l’area d’intervento ricadeva infatti all’interno dell’Anpil Stagni di Focognano che a sua volta è al centro del Sic (Sito di Importanza Comunitaria) “Stagni della Piana Fiorentina”, in un’area recentemente divenuta anche zona di protezione speciale (Zps) per l’avifauna. Per questo, piuttosto che dare vita a un cantiere all’interno dell’oasi, si è preferito ipotizzare la deviazione di un tratto del canale Vecchio Garille, a valle degli stagni di Focognano. La proposta avanzata dal Consorzio è stata accolta favorevolmente sia dal Comune di Campi Bisenzio che dalla Regione Toscana. In questo modo, con costi pari a quelli degli interventi di ripristino, è stato possibile spostare il canale e utilizzare la terra di scavo per realizzare l’argine di mascheramento del nuovo lago denominato “Garille” ampliando così l’oasi di Focognano. Il tutto in linea con il progetto dell’oasi redatto ed approvato dal Comune di Campi Bisenzio. In questo modo, i cantieri hanno avuto un impatto limitato sulla flora e sulla fauna dell’area protetta.

«Continua l’opera di messa in sicurezza del territorio da parte del Consorzio di Bonifica �“ ha detto il presidente del Consorzio di Bonifica Area Fiorentina, Marco Bottino - . Grazie al finanziamento della Regione riusciamo a unire la salvaguardia idraulica al rispetto della natura e dell’ambiente, e di questo siamo orgogliosi. Auspichiamo che la Regione prosegua nel percorso intrapreso che vede nella Piana fiorentina un’importante presenza di oasi naturalistiche legate a opere idrauliche e di bonifica».

La deviazione, ormai in fase di completamento, si sviluppa parallelamente alla strada vicinale del Ronco e poi confluisce con una curva dolce nel vecchio letto del canale. La nuova sezione è a forma di trapezio e ha, nei tratti di raccordo, un rivestimento in scogliera.

Il progetto non ha reso necessario alcun esproprio, dato che le aree interessate sono nella disponibilità dell’amministrazione comunale campigiana. I lavori, per un costo complessivo di 137.850 euro, sono stati finanziati dalla Regione Toscana.

 

Nelle foto: i lavori in corso in questi giorni.
 
Grazie per lo spazio che potrete concederci e a presto,
 
 
etaoin media & comunicazione
Ufficio stampa Consorzio di Bonifica Area Fiorentina
www.etaoin.it
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl