2 MILIARDI L’ANNO RISPARMIATI CON UNA DIETA CORRETTA.

2 MILIARDI L'ANNO RISPARMIATI CON UNA DIETA CORRETTA.. AL VIA IL PRIMO PROGRAMMA TV DI MEDICINA PER I SANI Otto italiani su 10 promuovono il sistema sanitario nazionale, il 49% ne è soddisfatto (l'11% moltissimo, il 38% molto).

Persone Mauro Boldrini, Sergio Pecorelli, Antonio Tomassini, Fazio, Claudio Cricelli, Emanuela Folliero
Luoghi Italy
Organizzazioni DI MEDICINA PER I SANI Otto
Argomenti music, anatomy, television, work

01/giu/2011 10.34.52 Francy Antonioli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

AL VIA IL PRIMO PROGRAMMA TV DI MEDICINA PER I SANI

Otto italiani su 10 promuovono il sistema sanitario nazionale, il 49% ne è soddisfatto (l’11% moltissimo, il 38% molto). I cittadini sottovalutano però l’impatto dei singoli comportamenti sulla loro salute e sul sistema. La sola obesità ci costa 2 miliardi l’anno e con un investimento di appena 17€ per abitante nella prevenzione si potrebbero evitare ogni anno 75.000 morti per malattie croniche. Eppure il 59% non utilizza mai le scale se ha a disposizione l’ascensore, il 35% usa l’auto anche per tragitti brevi (circa 1 km), l’11% non va mai in bicicletta, solo il 12% consuma le 5 porzioni raccomandate di frutta o verdura al giorno. I cittadini desiderano avere sempre di più informazioni qualificate, puntuali e serene sulla prevenzione e sugli stili di vita. I dati emergono da un sondaggio promosso sul sito www.ilritrattodellasalute.org, un progetto dedicato alla medicina dei sani, oggi la vera sfida per i Paesi occidentali: per promuoverla parte dal 13 giugno su Rete 4 alle 21.10 “Benessere – il ritratto della salute”. Una produzione Endemol-Intermedia, è il primo programma settimanale di divulgazione con il bollino delle più importanti Società scientifiche, capofila la Società Italiana di Medicina Generale (SIMG). La prima serie sarà in onda ogni lunedì fino al 18 luglio. L’obiettivo è spiegare come funziona “dietro le quinte” la sanità del nostro Paese e insegnare a conoscere meglio, prevenire e curare dalle più importanti malattie ai piccoli disturbi. Da ieri è in onda alle 11.20 la striscia quotidiana “5 minuti di… Benessere – il ritratto della salute” con protagonisti la conduttrice, Emanuela Folliero, volto di punta di Rete 4 e il dr. Claudio Cricelli, Presidente della SIMG che dialogherà con lei per l’intera durata del programma. “Secondo il 44° rapporto Censis il 42,9% dei cittadini cerca informazioni sulla propria salute in tv, il doppio di quanti ricorrono al medico di famiglia: 20,3% - spiega il dr. Cricelli -. Per questo abbiamo scelto di andare sul piccolo schermo per parlare di prevenzione, nuove terapie, ricerca e qualità della vita, con messaggi autorevoli e certificati e il coinvolgimento diretto delle Istituzioni: Ministero della Salute, Commissione Igiene e Sanità del Senato, Associazione parlamentare per la tutela e la promozione del diritto alla prevenzione e Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa), ovvero le Istituzioni che hanno posto la parola prevenzione quale priorità della loro azione”. La presentazione dei risultati del sondaggio e del programma si tiene oggi al Ministero della Salute alla presenza del Ministro prof. Fazio.
“La prevenzione è un diritto per ciascun cittadino – aggiunge il Sen. Antonio Tomassini, Presidente della Commissione “Igiene e Sanità” del Senato e Presidente dell’Associazione parlamentare per la tutela e la promozione del diritto alla prevenzione -: tutti devono essere messi nella condizione di poter agire al meglio per evitare l’insorgenza di patologie ad elevatissimo costo personale e sociale. Questo indipendentemente dal loro livello di istruzione e dal loro reddito, ad oggi i due determinanti di salute più rilevanti anche in un Paese occidentale e con una sanità universalistica come l’Italia. Molto è stato fatto in tal senso in Italia, ma bisogna continuare a insistere maggiormente su una informazione qualificata, serena ed attenta ai diritti della persona. Per questo la scelta di concepire un nuovo programma informativo su un canale popolare come la tv merita il nostro plauso e il nostro sostegno”.
Fra i temi centrali del programma vi è quello del farmaco come risorsa, con una rubrica fissa che avrà per protagonista il Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), prof. Sergio Pecorelli. “Il nostro obiettivo è cercare di far utilizzare meno farmaci: vivere in salute significa in primo luogo prevenire le malattie. In quest’ottica l’informazione è essenziale e uno strumento serio, che ci permetta di raggiungere centinaia di migliaia di persone, va quindi premiato e sostenuto. È questa la strategia vincente per ottimizzare le risorse disponibili e garantire a tutti i cittadini le migliori terapie”. “Ma il programma non è che la prima di una serie di iniziative rivolte a valorizzare la medicina dei sani: “Il ritratto della salute” è infatti un progetto complessivo, che vedrà iniziative editoriali progetti su singoli temi e un portale internet– conclude Mauro Boldrini, presidente di Intermedia, agenzia di comunicazione che con Endemol co-produce il programma -. Il nostro intento è creare un format innovativo che possa favorire un rapporto sempre più diretto fra cittadini e camici bianchi, nell’assoluto rigore scientifico, creando sempre più la cultura della medicina dei sani”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl