I 34 protagonisti del “Festival della Complessità” di Tarquinia.

03/giu/2011 15.46.35 Dabel Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo il successo della prima edizione, che ha registrato oltre 4mila presenze, il “Festival della Complessità” di Tarquinia (sito internet www.festivaldellacomplessitatarquinia.com) presenterà nuovi e interessanti incontri. Conversazioni in cui filosofi, scienziati, esperti, intellettuali, scrittori parleranno della complessità del quotidiano. I protagonisti della manifestazione (24-25-26 giugno) saranno Fracesco Avallone; Giovanna Bagnasco, con Storie di Etruschi; Bengasi Battisti; Franco Bifulco; Gianluca Bocchi, con l’ABC della complessità; Sergio Boria; Francesco Botaccioli; Marcello Buiatti; Mario Casini; Rosalba Conserva e Tommaso Castellani, che risponderanno alla domanda Papà a che serve la scuola?; Stefano De Angeli; Alberto Felice De Toni; Serena Dinelli; Valerio Eletti, con la straordinaria importanza dei social network nelle rivolte del Nord Africa; Leonardo Fogassi (uno degli scopritori dei neuroni a specchio); Elena Gagliasso; Susan George, con il viaggio nelle differenze tra uomini e donne; Alfonso Iacono; Ignazio Licata; Luigi Luisi; Sergio Manghi; Enrico Mannari e Luca Toschi; Anna Mascellani, che parlerà di adolescenza; Gianfranco Minati; Giorgio Narducci; Franco Orsucci; Marina Risi; Enzo Scandurra; Marianella Sclavi; Dario Simoncini e Marinella De Simone; Rino Stuppia; Tullio Tinti; Riccardo Valentini (premio Nobel). “Il Festival della Complessità” sarà quindi un evento unico e irripetibile, per trascorrere tre giorni tra cultura, storia e arte, conversando sulla complessità.  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl