(VIDEO intervista) – Batterio killer. Confagricoltura: «I prodotti italiani sono sicuri»

I primi test di laboratorio in Germania hanno assolto i germogli di soia dall'accusa di essere responsabili del batterio killer che ha portato all'epidemia di e.coli.

Luoghi Sweden, Illinois, Germania
Organizzazioni European Center for Disease Prevention and Control
Argomenti music

07/giu/2011 15.30.00 Lodinotizie.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LODINOTIZIE • Sta facendo molto discutere e preoccupare la vicenda del “batterio killer” (Escherichia coli) che in questi giorni sta imperversando su tutti i media.

I primi test di laboratorio in Germania hanno assolto i germogli di soia dall’accusa di essere responsabili del batterio killer che ha portato all’epidemia di e.coli. I risultati dei test, specificano le autorità, non significano comunque che la nuova pista venga completamente scartata. ll governo tedesco, in ogni caso, continua a sconsigliare i consumi di germogli di soia, di pomodori, di insalata e di cetrioli.

Le autorità sanitarie tedesche stanno esaminando anche un possibile collegamento con la Cina per accertare la fonte dell’epidemia: lo scrive oggi il tabloid Bild nella sua edizione online. Il giornale riporta che le confezioni di germogli di soia misti commercializzate dall’azienda della Bassa Sassonia sotto accusa contenevano anche germogli che sarebbero stati importati dalla Cina.

Aumentano intanto in Europa i casi di infezione da variante dell’E.coli (Ehec) e della complicanza più temuta, la sindrome emolitica uremica (Seu). Secondo l’ultimo bollettino diffuso oggi dall’Ecdc (European Center for Disease Prevention and Control), le infezioni sono arrivate rispettivamente a 1.672 e 661 casi, con 22 morti. Tutti i decessi, tranne uno in Svezia, sono stati registrati finora in Germania. Domani a Lussemburgo si terrà il Consiglio straordinario dei ministri dell’Agricoltura della Ue che esaminerà tutti gli aspetti e le conseguenze della contaminazione dal batterio. CONTINUA e IL VIDEO>>>

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl