Sexy shop: Germania denuncia l’eccesso di prodotti chimici nei sex toys

27/giu/2011 21.24.14 Vdu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ecco un’altra notizia dal mondo sei sexy shop, questa volta direttamente dalla Germania. Il gruppo di ambientalisti ha lanciato un allarme relativo ai prodotti che si trovano comunemente sia nei sexyshop dello Stato che negli e-commerce, ovvero i vibratori.

La denuncia parte dal fatto che questi sex toys vengano prodotti con una dose eccessiva di sostanze chimiche e plastiche, provocando come conseguenza danni non indifferenti alla salute come irritazioni, arrossamenti e, nei casi più gravi, possibilità di non avere figli.

Il gruppo ha pertanto richiesto allo Stato di intensificare i controlli degli articoli presenti nei sex shop, stabilendo altresì un limite preciso che non deve essere superato dalle aziende produttrici.

In questo modo si potrebbero dare maggiori sicurezze a tutte quelle persone interessate all’acquisto di oggetti del piacere ma ancora diffidenti e poco propense al loro utilizzo proprio per via dei materiali utilizzati per realizzarli.

Nel mondo dei sexy shop, infatti, sono sempre di più le aziende che assicurano con appositi marchi e certificazioni l’uso di materiali che rispettano l’ambiente e proteggono la salute degli acquirenti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl