Spiagge ai privati, il WWF: “90 anni per cementificare”

Spiagge ai privati, il WWF: "90 anni per cementificare".

Persone Giuseppe Bonaccorso
Organizzazioni WWF, Legambiente
Argomenti politica, ecologia, legislazione, diritto

13/mag/2011 12.06.20 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


By Giuseppe Bonaccorso

La decisione del governo di concedere agli stabilimenti balneari il diritto di superficie per 90 anni ha fatto imbestialire le opposizioni e il mondo ambientalista, guidato da WWF e Legambiente. Il provvedimento, inserito nell’ennesimo Decreto Sviluppo, punta a facilitare gli investimenti nel settore dell’accoglienza turistica, garantendo agli stabilimenti (nuovi e vecchi) lunghi, lunghissimi tempi di ammortizzamento.

Tuttavia, come spiega benissimo il WWF, gli stabilimenti attuali, grazie alle leggi precedenti che hanno già previsto una proroga ventennale, sono in larghissima maggioranza garantiti fino al 2035: un lasso di tempo in cui è ragionevole pensare che qualsiasi investimento possa rientrare. Gli unici investimenti a respiro ancora più lungo sono quelli immobiliari di grande calibro: il decreto del governo avrà dunque l’effetto di aumentare a dismisura il numero e l’invasività degli stabilimenti, che saranno sempre più tarati sul “modello omnicomprensivo”, con inclusi centri benessere, palestre, sale giochi, ristoranti ecc.

Sempre il WWF spiega come il decreto sia stato “cucito su misura” sulle direttive dell’Assobalneari. Difatti, sarebbe una semplice trascrizione in legge delle richieste avanzate con un documento qualche anno fa.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl