Halong (Vietnam), la misteriosa baia dei Dragoni

05/ago/2011 17.35.42 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Quando si decide di organizzare un viaggio in Vietnam è obbligatorio includere nel proprio giro turistico la meravigliosa Baia di Ha Long (o Halong), una delle Sette Meraviglie Naturali del mondo, densa di suggestioni e richiami a mondi fantastici. Una leggenda vietnamita racconta che tanto tempo fa i Dragoni scesero dal cielo e sputarono fiumi di gocce di giada che caddero nelle acque della baia di Ha Long creando migliaia di isole e isolotti in modo da proteggere la gente del posto dalle invasioni dei pirati.

La Baia di Halong è uno dei luoghi più conosciuti del Vietnam, fama che è andata consolidandosi nel 1994 quando è stata inserita, per il suo valore estetico, tra i Patrimoni dell’umanità dell’Unesco. Nel 2000 è stata aggiunta anche la motivazione del valore geologico e geomorfico. Oggi questa baia misteriosa con i suoi isolotti in pietra calcarea lavorati dagli agenti atmosferici e ricoperti da una fitta vegetazione ha l’aspetto surreale che contraddistingue i tipici dipinti cinesi e vietnamiti, soprattutto quando le sagome dei sampan (le tipiche imbarcazioni di legno) e delle giunche si stagliano all’orizzonte come gigantesche farfalle. Su alcuni degli isolotti che compongono questo variegato mosaico naturale sono presenti delle grotte, scavate dal mare e dal vento, che possono essere visitate.

Halong è una baia lunga 160 km con spiagge bianche deserte, piccoli villaggi di pescatori e, da alcuni anni, anche alcune strutture turistiche pronte ad accogliere i viandanti che sono giunti in questo mondo incantato. Peccato solo che questi alberghetti siano totalmente privi di personalità ed assediati nei periodi di alta stagione.

Nella baia ci sono quasi 3mila isole la più grande delle quali è Cat Ba, dove è possibile pernottare. Cat Ba è ricoperta per metà della sua superficie da un parco nazionale che ospita diversi tipi di scimmie ed una settantina di specie di uccelli. La maggior parte delle strutture turistiche sono concentrate a Cat Ba Town che si anima durante i week end ma senza essere mai troppo chiassosa.

Per chi desidera esplorare la laguna ed assaporare tutta la sua magia l’unico vero modo è affittare un kayak e a zigzagare a bordo dell’imbarcazione attraverso il dedalo di isolotti che costellano la baia. Purtroppo se non esiste la possibilità di noleggiare una di queste imbarcazioni si può sempre ricorrere alle tante barche turistiche che si addentrano nella baia. Non sarà proprio la stessa cosa, ma dal ponte di queste barche si può comunque ammirare uno degli spettacoli più unici al mondo. A Cat Ba si possono trovare imbarcazioni di tutti i tipi e per tutte le tasche.

Il periodo migliore per visitare la baia di Halong va da marzo a novembre.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl