Alla Sagra dell'Uva con i Diritti Umani

In favore della Dichiarazione Universale iniziativa a Cerveteri dei volontari romani di Gioventù Internazionale per i Diritti Umani Roma 28 agosto 2011 - Ogni luogo è luogo per far conoscere e praticare i diritti umani.

Persone Ron Hubbard
Luoghi Roma, Cerveteri
Organizzazioni ONU, Internazionale Socialista
Argomenti diritto

28/ago/2011 13.34.57 Walczyk Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

In favore della Dichiarazione Universale iniziativa a Cerveteri dei volontari romani di Gioventù Internazionale per i Diritti Umani

 

          Roma  28  agosto 2011  - Ogni luogo è luogo per far conoscere  e praticare i diritti umani. Per questo, in occasione della Sagra dell’Uva, in programma nel comune di Cerveteri per questo week end, i volontari della sezione romana di Gioventù per i Diritti umani Internazionale saranno presenti per  un’ iniziativa di informazione ed invito a firmare la petizione popolare che chiede alle istituzioni di introdurre lo studio della Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite nelle scuole di ogni ordine e grado.

 

            La Dichiarazione Universale sarebbe dovuta servire da codice sulle fondamentali libertà e sulla dignità umane per debellare definitavamente le guerre e le barbarie sulla Terra ridonando all’uomo quel decoro e dignità che ogni essere umano merita per nascita.

 

            “I diritti umani devono diventare una realtà, non un sogno idealistico”. Con questo pensiero  l’umanitario L. Ron Hubbard lanciava un appello di speranza per tutta l’umanità affinché tornasse a regnare sulla terra pace e serenità per ogni uomo e donna del mondo.

 

            Nella realtà le cose sono ben diverse: guerre, ingiustizie ed intolleranza regnano ancora sovrane in alcuni angoli del nostro pianeta. Basti pensare: se il diritto numero uno è il diritto alla vita, come mai milioni di bambini muoiono di fame al giorno d’oggi?

 

            Purtroppo il codice dell’Onu, ad oltre mezzo secolo dalla sua proclamazione viene violato in molte terre dove la tirannia e l’ignoranza tengono lontane le persone dal conoscere i propri diritti, in primo luogo, rendendo impossibile per loro difenderli.

 

            Per questo Gioventù Internazionale per i Diritti Umani ha reso la Dichiarazione Universale accessible ad ogni persona, con video su ciascuno dei 30 articoli e opuscoli che contengono comunque il documento nella sua forma integrale. E con la sua petizione e le sue iniziative ne promuove la conoscenza e richiama alla responsabilità di ciascuna persona nel praticarne concretamente i principi, come ricordato dall'articolo 29 della Dichiarazione stessa.

 

Per informazioni:

 

www.youthforhumanrights.org

 

dirittiumani.romaorg@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl