invito

07/dic/2005 10.48.09 media_round Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicazione/Invito   Gianna Volpi 3386425492

TEATRO FLAIANO

Roma, Via S. Stefano del Cacco 15 - Tel. 06 6796496 - teatroflaiano@libero.it

www.ennioflaianoteatro.ilcannocchiale.it

Orari: da martedì a sabato: ore 21 - domenica ore 17

 

Dal 13 dicembre all’8 gennaio

COME UN ANGELO (caduto dal cielo)

di Renato Sannio

con Renato Sannio, Claudia Campagnola, Veronica Pinelli, Giovanna Martini, Marco Cavallaro, Gigi Garretta e Mario Crocetta.

 

Scenografie FEDERICO MARCHESE

Musiche IACOPO FIASTRI

Regia di CLAUDIO INSEGNO
*

Arriva al Teatro Flaiano una commedia che sembra francese ma non lo è, che passa per inglese ma non ci riesce, che vuole essere americana ma non è giusta.

Dagli attori, al regista, all’autore una novità tutta italiana. Una vera commedia all’italiana.

“Come un Angelo*” (*caduto dal cielo), parafrasando la celebre canzone, è una commedia scritta da Renato Sannio e con la regia di Claudio Insegno con gli attori: Renato Sannio, Claudia Campagnola, Veronica Pinelli, Giovanna Martini, Marco Cavallaro, Gigi Garretta e Mario Crocetta.

 

Marco va ad una festa in maschera vestito da angelo, convinto di poter alleviare così una brutta delusione d'amore. Finisce per la strada completamente ubriaco e privo di sensi. Lo raccolgono due ragazze, scambiandolo per uno spogliarellista con cui avevano appuntamento li vicino, e lo trascinano a casa. Tutto ha inizio: lo spogliarello è l'evento clou di un' addio al nubilato e la futura sposa non è altri che la ragazza che qualche giorno prima ha scaricato Marco. Il sopraggiungere del futuro sposo, del fidanzato della padrona di casa e del vero spogliarellista non fanno altro che complicare le cose.
E il fatidico "si" si trasforma in un "forse"

 

La vera forza comica del testo sta nell'equivoco e nei rapporti tra i distinti personaggi, costretti di volta in volta dalle situazioni in continua evoluzione a fingere di essere qualcun altro per non cadere nella trappola della verità.

L'intreccio è continuamente alimentato, dapprima dai continui ingressi dei personaggi e dalle presentazioni delle loro peculiarità, poi dallo sviluppo di un gioco delle parti in continua mutazione.
Il ritmo è serrato fin dai primi momenti e crescente per tutto lo spettacolo, fino a raggiungere il suo picco nel finale inaspettato e sorprendente.

 

 

 

 

INVITO alla prima del 13 o alle serate successive.  Si prega di confermare, chiamandomi

allo 06 58331126 - 338 6425492, grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl