Ugo de Paganis, Milano, sabato 1 ottobre 2011.

Ugo de Paganis, Milano, sabato 1 ottobre 2011.. Sabato 1 ottobre 2011, con inizio alle ore 17,00, Italia Medievale è lieta di invitarvi alla presentazione del romanzo storico di Mario Moiraghi "Ugo de Paganis".

Persone San Galgano, Mario Moiraghi, Ugo de Paganis, Raniero
Luoghi Italia, Europa, Napoli, Milano, Polonia, Campania, Ferrara, Salerno, Isola di Ponza, Forenza
Organizzazioni Libreria Medievale, Associazione Culturale Italia Medievale, Libreria Fltrinelli, Bocconi
Argomenti linguistica, editoria

27/set/2011 07.36.39 Associazione Culturale Italia Medievale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Sabato 1 ottobre 2011, con inizio alle ore 17,00, Italia Medievale è lieta di invitarvi alla presentazione del romanzo storico di Mario Moiraghi "Ugo de Paganis". Libreria Fltrinelli di Via Manzoni, 12 a Milano. Ingresso libero. Interviene l'autore.

Nato a Milano, nel 1942, Mario Moiraghi si dedica attualmente alla realizzazione di testi storici e scientifici, allo studio di eventi sociali di rilievo e alla progettazione di piani operativi per la gestione di situazioni di rischio ambientale e di emergenza.
Possiede una formazione culturale certamente eclettica, che, partendo da una base classica e letteraria, si è sviluppata nei titoli di Ingegneria, al Politecnico di Milano, di Economia aziendale, alla Bocconi, in associazione con corsi di specializzazione di vario genere, in materia ambientale, economica, amministrativa e sociale.
In campo linguistico, in aggiunta a quattro lingue moderne, al greco antico e al latino, ha compiuto studi sulle calligrafie medievali, sulle lingue del bacino mesopotamico e sull’egiziano geroglifico.
Ha operato in settori industriali privati, nel campo del controllo ambientale, come coordinatore di progetto, presso società multinazionali europee e americane.
E‘ stato dirigente pubblico, nell’ambito di un’amministrazione regionale, ricoprendo anche incarichi di livello nazionale.
Docente universitario per circa un decennio, nel settore del governo delle situazioni di emergenza e della protezione civile, ha insegnato in varie scuole di perfezionamento post laurea, in diverse sedi italiane.
Ha diretto riviste scientifiche e pubblicato numerosi articoli tecnici e storici, per riviste italiane e di lingua inglese.
Realizza conferenze nei campi di competenza ed ha organizzato importanti convegni culturali.
Ha pubblicato libri di genere scientifico e di genere storico, qui elencati.
"Il primo inquisitore. Sulle tracce di Raniero da Ponza" 2007, Ancora
"Il grande libro del Graal", 2006, Ed. Ancora
"L'italiano che fondò i templari - Hugo de Paganis cavaliere di Campania" 2005, Ed.Ancora
"L'enigma di San Galgano - La spada nella roccia tra storia e mito", 2005, Ed. Ancora
"La scoperta del vero sacro Graal" 2001, Ed. Piemme
"Tajemnica templariuszy", 2009, Ed. Bratni Zew
"Na tropie Pierwszego Inkwizytora", 2009, Ed. Bratni Zew
"Wielka księga Graala", 2009, Ed. Bratni Zew

Il libro si può acquistare online:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=346186

Visita i sito dell'autore:
http://www.scriptorium.it/


Come viene affermato e documentato in varie parti del presente sito, la figura storica di Ugo de Paganis è stata alterata e mistificata, facendo di lui e dei suoi cavalieri ciò che volevano perseguire molteplici interessi nazionalistici, culturali, religiosi e politici. La tesi che si intende dimostrare, sulla base di ragionevoli indicazioni storiche, consiste nel fatto che Ugo sia un cavaliere italiano, nato da una famiglia di piccola nobiltà normanna, insediata decenni prima della sua nascita a Nocera: Nocera, appunto, dei Pagani.

Resta il fatto che nessuna tesi è da ritenersi dimostrata e certa se non è corredata e sostenuta da adeguate sufficienti prove.
Le prove, a ben vedere, non sono del tutto inesistenti, ma se Ugo, come sembra, fu veramente italiano, molte tracce della sua vita, della sua famiglia, della sua presenza reale dovrebbero essere ancora sparse nei meandri delle carte e delle testimonianze locali, a Nocera, a Forenza e forse a Salerno, a Napoli, a Ferrara, dovunque egli possa essere passato, nelle varie fasi della sua vita, dalla giovinezza alla vecchiaia, nella sua avventurosa vita.

(con preghiera di pubblicazione)

Cordiali saluti

maurizio calì

Associazione Culturale Italia Medievale
http://www.italiamedievale.org
BlogArea
MedioEvo (http://medievale.splinder.com)
Italia Medievale (http://italiamedievale.splinder.com)
Italia nell'Arte Medievale (http://www.italiamedievale.org/europamedievale.html)
España Medieval (http://espanamedieval.splinder.com)
Polonia Medievale (http://polskasredniowieczna.blogspot.com)
Libreria Medievale (http://medioevo.leonardo.it/blog)
Musica Medievale (http://italiamedievale.wordpress.com)
Fototeca Medievale (http://medioevo.leonardo.it/foto)
Europa Medievale (http://www.italiamedievale.org/europamedievale.html)
Platea Medievale (http://plateamedievale.splinder.com)
Galleria Medievale (http://galleriamedievale.blogspot.com)
Siti Medievali (http://sitimedievali.blogspot.com)
Racconti Medievale (http://narrativamedievale.blogspot.com)
Poesia Medievale (http://poesiamedievale.blogspot.com)
Bibliografie Medievali (http://bibliografiemedievali.blogspot.com)
Italia Medievale su Facebook (http://www.facebook.com/group.php?gid=45302935465)
Italia Medievale su Twitter (http://twitter.com/#!/italiamedievale)
Italia Medievale su YouTube (http://www.youtube.com/group/italiamedievale)
E-mail: info@italiamedievale.org
cell: 333 5818048
tel: 02 45329840
fax: 02 99984796

Importante!
Si fa presente che questa è una campagna di informazione esclusivamente culturale e a carattere sporadico. Chi non volesse ricevere altro materiale di questo genere, può chiedere la cancellazione del proprio indirizzo elettronico dal nostro indirizzario, in qualsiasi momento, a norma dell’articolo 13 della legge 675/1996, inviandoci una e-mail. L'assenza di tale richiesta varrà invece come consenso alla spedizione delle nostre comunicazioni. Ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs 196 del 30 Giugno 2003, le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Sperando che le nostre comunicazioni siano per Lei interessanti, Le assicuriamo che i Suoi dati saranno da noi trattati con riservatezza e non verranno divulgati. Le informative hanno carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl