Caserta. Concerto di Capodanno: esauriti gli inviti

campana, ci si è affidati ancora una volta alla sapienza artistica del maestro

Allegati

28/dic/2005 11.26.40 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PER IL PAESAGGIO,

PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO

PER LE PROVINCE DI CASERTA E  BENEVENTO

 

                                  

 

Caserta, mercoledì 28 dicembre 2005

Agli organi d’informazione

Comunicato stampa

Caserta. Concerto di Capodanno: esauriti gli inviti

“Sono andati letteralmente esauriti gli inviti per il Concerto di Capodanno alla Reggia di Caserta. Al numero messo a disposizione dalla Soprintendenza sono arrivate stamani centinaia di telefonate. Dunque, non tutte le richieste potranno essere esaudite dal momento che i posti predisposti al Teatro di Corte sono solo duecentocinquanta”. È la Soprintendente per i Beni Architettonici e per il Paesaggio, per il Patrimonio storico artistico ed etnoantropologico per le Province di Caserta e Benevento Giovanna Petrenga ad affermarlo.

Intanto, i preparativi per la terza edizione del Concerto di Capodanno proposto dalla Soprintendenza nella suggestiva cornice del Teatro di Corte della Reggia di Caserta il primo gennaio alle ore 17,30 sono quasi ultimati.

“L’iniziativa, nata dal proficuo rapporto di collaborazione instauratosi con la Regione Campania, ha riscosso nelle precedenti due edizioni – precisa la soprintendente Petrenga – un grande successo di pubblico e critica e, per soddisfare le richieste degli innumerevoli appassionati di musica, si è pensato di inserirla stabilmente nel calendario delle proposte culturali casertane, affinché diventi un appuntamento di primo piano nel panorama artistico nazionale.

Per  interpretare le atmosfere settecentesche ed evocare i gusti e le raffinatezze della tradizione musicale campana, ci si è affidati ancora una volta alla sapienza artistica del maestro Roberto De Simone, che ha curato anche la realizzazione dei concerti del 2004 e 2005.

In occasione del Capodanno, la Soprintendenza – conclude la Petrenga – ritiene doveroso rivolgere una particolare attenzione ai temi della solidarietà con una raccolta di offerte nel foyer del teatro, durante lo svolgimento del concerto, a favore della Caritas diocesana di Caserta”.

Il Concerto di Capodanno rientra nei trentatré Grandi Eventi 2006 selezionati dall’Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania.

 “Regna la Musica”: la terza edizione del Concerto di Capodanno è dedicata ai 250 anni per Mozart. L’orchestra sarà, come di consueto, la Nuova Orchestra Scarlatti diretta da Renato Piemontese, con la regia e la revisione di Roberto De Simone. L’ingresso è su invito.

Dopo i successi del 2004 e dell’anno scorso, Roberto De Simone ha inteso presentare la cantata K 35, che il genio salisburghese compose all’età di quindici anni, dal titolo “L’obbligo del Primo Comandamento”, una sorta di singspiel per orchestra, tre soprani, due tenori e basso continuo. Per l’occasione verrà eseguita con una nuova revisione in lingua italiana che renderà l’esecuzione una prima rappresentazione in tempi moderni.

Il concerto sarà intervallato da una lettura-spettacolo, affidata a due eccellenti attori, Edoardo Siravo e Biagio Abenante, dell’opera di Puskin “Mozart e Salieri”, un ambiguo dialogo tra le figure dei due accaniti rivali musicisti della Vienna del ‘700.

 

 

      I giornalisti che volessero partecipare alla manifestazione, richiedere ulteriori foto in formato jpeg o contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail. Infoline 339/5454974.

 

      L’Ufficio Stampa (Maria Beatrice Crisci)

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl