Caserta. Il Concerto di Capodanno primo evento regionale

Allegati

30/dic/2005 09.28.30 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PER IL PAESAGGIO,

PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO

PER LE PROVINCE DI CASERTA E  BENEVENTO

 

                                  

 

Caserta, venerdì 30 dicembre 2005

Agli organi d’informazione

Comunicato stampa

Caserta. Il Concerto di Capodanno primo evento regionale

“Il concerto di Roberto De Simone apre l’anno nuovo e simbolicamente inaugura il calendario degli eventi 2006 programmati già da tempo dall’Assessorato”: è questo il commento dell’assessore regionale al Turismo ed ai Beni Culturali Marco Di Lello, alla vigilia del Concerto di Capodanno alla Reggia di Caserta. “È uno straordinario inizio per avviare una stagione nel corso della quale oltre 30 eventi saranno realizzati per incentivare il turismo. La Campania deve proporsi sempre più come meta turistica e perciò deve ampliare la sua offerta culturale. Sin dal 2000 l’azione di valorizzazione dello straordinario patrimonio storico ed artistico è coincisa con la previsione di iniziative importanti. Il concerto del maestro De Simone - conclude Di Lello - è una manifestazione in linea con le strategie turistiche e culturali della Regione”.

La terza edizione del Concerto di Capodanno, proposto dalla Soprintendenza e da Arethusa, in collaborazione con la Regione Campania, nella suggestiva cornice del Teatro di Corte della Reggia di Caserta si terrà il primo gennaio alle ore 17,30.

Alessandro Tartaglione, responsabile Arethusa Caserta, così dichiara: “Siamo impegnati, come sempre, a dare il massimo per questo evento. Il 2006 sarà un anno importante per Arethusa. Oltre al Concerto di Capodanno, ci occuperemo dei Percorsi di Luce Invernali, gli Aperitivi alla Reggia ed i Percorsi di luce estivi”.

Per  interpretare le atmosfere settecentesche ed evocare i gusti e le raffinatezze della tradizione musicale campana, ci si è affidati ancora una volta alla sapienza artistica del maestro Roberto De Simone, che ha curato anche la realizzazione dei concerti del 2004 e 2005.

“Con il Concerto di Capodanno partiranno da Caserta le celebrazioni dell’anno mozartiano”: ha tenuto a precisare il maestro Roberto De Simone, che ha proseguito: “Il mio intento è quello di mettere in evidenza la relazione tra la figura di Mozart e la scuola musicale napoletana, senza la quale, forse, il percorso del genio di Salisburgo sarebbe stato diverso. Il progetto è di ridare, quindi, luce e dignità a quello che è stato ed è un grande patrimonio culturale”.

Nel 2006, infatti, si celebra il 250° anniversario della nascita di Wolfgang Amadeus Mozart. L’orchestra sarà, come di consueto, la Nuova Orchestra Scarlatti diretta da Renato Piemontese, con la regia e la revisione di Roberto De Simone.

Verrà eseguita la cantata spirituale K 35, che Mozart compose all’età di quindici anni, il cui titolo è “L’obbligo del Primo Comandamento”, nella versione ritmica dello stesso De Simone. La cantata si inquadra nella produzione settecentesca degli oratori gesuitici.

Il programma prevede anche una lettura-spettacolo, affidata a due eccellenti attori, Edoardo Siravo e Biagio Abenante, dell’opera di Puškin “Mozart e Salieri”, un ambiguo dialogo tra le figure dei due accaniti rivali musicisti della Vienna del ‘700. Ai tempi di Puškin era molto diffusa la diceria che Salieri avesse avvelenato Mozart, e al propagarsi della leggenda contribuì la moglie di Wolfgang, Costanza, la quale mostrò di prestar fede a tale sospetto, privo di qualsiasi fondamento e consistenza. Eppure, si diede credito perfino a una presunta confessione di Salieri, il quale, prima di morire, ormai in preda alla follia, avrebbe ammesso di essere l’autore di quell’atto infame.

Su tale evento leggendario si basa la “piccola tragedia”, ispirata all’invidia di Salieri e al conseguente avvelenamento del genio salisburghese.

 

      I giornalisti che volessero partecipare alla manifestazione, richiedere ulteriori foto in formato jpeg o contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail. Infoline 339/5454974.

 

      L’Ufficio Stampa (Maria Beatrice Crisci)

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl