Grazia Di Michele

A differenza di quanto mi è accaduto per altre storie, dice Grazia Di Michele, nel caso di Habi non ho potuto immedesimarmi e provare empatia, perché si tratta di una persona che compie un gesto orribile, che uccide degli innocenti.

11/gen/2006 04.39.58 zoppo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ole0.bmp

INIZIA CON UN BRANO SHOCK  IL NUOVO ALBUM DI

GRAZIA DI MICHELE

“RESPIRO” (Rai Trade)

IN USCITA IL 20 GENNAIO 2006

Si intitola  “RESPIRO” il nuovo album di GRAZIA DI MICHELE (11 nuove canzoni) pubblicato da Rai Trade  a quattro anni da “Naturale”. Un lavoro destinato a far parlare subito di sé, più precisamente dal prossimo 12 gennaio, data di inizio della programmazione radiofonica del singolo “Habi”, il brano che l’autrice e musicista romana ha scritto su una drammatica vicenda della nostra cronaca purtroppo non insolita: quella della giovane kamikaze palestinese che si fece esplodere nel maggio del 2003 in un centro commerciale di Afula in Galilea. Una canzone di grandissimo impatto emotivo dal tema musicale incalzante, con un testo che non lascia spiragli di speranza nella cecità di un odio che rinnega la natura stessa della donna portatrice di vita e mai seminatrice di morte. “A differenza di quanto mi è accaduto per altre storie”, dice Grazia Di Michele, “nel caso di Habi non ho potuto immedesimarmi e provare empatia, perché si tratta di una persona che compie un gesto orribile, che uccide degli innocenti. Quello che mi ha catturato di questa vicenda è il contrasto tra la bellezza, la speranza di felicità, la vocazione degli affetti familiari che ogni donna dovrebbe portare in sé, e la tirannia di un odio che in questo caso è più forte dell’amore”.     

Dunque un’altra donna che aggiunge un tassello, questa volta inedito ed estremo, all’universo espressivo dell’artista romana che nella sua carriera ha dato vita ad un istintivo, sfaccettato, raffinato “canto al femminile”, tra i più convincenti  della scena italiana. “RESPIRO”, prodotto da  Filippo B. De Laura, nei negozi dal 20 gennaio, non ci priva anche questa volta degli ingredienti base del  lungo racconto cui Grazia ci ha abituati sin dai tempi del suo esordio nei primi anni ’80: intimismo e sentimento, figure di passaggio nei tanti limbo poetici dell’autrice, temi sociali, attenzione civile, cronaca. Con una formula musicale sempre gradevole, spruzzata di jazz e latino, molta acustica, echi di folksong, pop d’autore, ospiti a sorpresa: questa volta è la voce ruvida e affascinante di Pietra Montecorvino che duetta con Grazia nella canzone “Volubile”.             



*****************************************************************
Questa e-mail, ed i suoi eventuali allegati, contengono informazioni confidenziali
e riservate. Se avete ricevuto questa comunicazione per errore non utilizzatene
il contenuto e non portatelo a conoscenza di alcuno. Siete inoltre pregati di elimi-
narla dalla vostra casella e avvisare il mittente. E' da rilevare inoltre che l'attuale
infrastruttura tecnologica non puo' garantire l'autenticita' del mittente, ne' tanto-
meno l'integrita' dei contenuti.Opinioni, conclusioni ed altre informazioni contenu-
te nel messaggio possono rappresentare punti di vista personali a meno di diversa
esplicita indicazione autorizzata.
*****************************************************************
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl