Firenze susy bellucci al meyer

all'Ospedale Pediatrico Meyer per tutti i bambini ricoverati e

Allegati

12/gen/2006 08.44.39 Meyer.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

"Narrar cantando Fiabe e Filastrocche"

Cantante, compositrice: Susy Bellucci per i bimbi del Meyer

16 gennaio 2006 - ore 14,30 Aula Magna Ospedale Pediatrico

via Luca Giordano 13 - Firenze

Avvicinare i bambini alla musica attraverso il loro stesso immaginario, ricco di fiabe e filastrocche. Così Susy Bellucci, attrice, cantante e compositrice da sempre attenta al mondo dell’infanzia e alle tradizioni popolari prende per mano i bambini conducendoli in un universo musicale di qualità, dove possano riscoprire la vocalità in tutte le sue espressioni. E lo fa con "Narrar cantando fiabe e filastrocche", il progetto che Susy ha già proposto nelle scuole fiorentine, nelle librerie, negli spazi dedicati ai bambini, e adesso presenta all’Ospedale Pediatrico Meyer per tutti i bambini ricoverati e le due classi delle scuole materne di Strada in Chianti che saranno ospiti della Ludoteca. Un’iniziativa voluta dalla Fondazione Meyer nell'ambito di Meyer Cultura con il supporto della Ludoteca.

Nella cornice dell’Aula Magna, lunedì 16 gennaio alle ore 14,30. Susy Bellucci aprirà il sipario sull’immaginario fantastico di cui ogni bambino è depositario. Con lei, ci sarà alla chitarra Ranieri Sessa, poliedrico strumentista, arrangiatore e compositore. Il progetto che la cantautrice propone al Meyer è frutto del lavoro con l’arrangiatore e produttore Giulio Clementi, compagno di vita e di arte di Susy. Un progetto di forte spessore e ricco di contenuti. "Non ritengo la musica per l’infanzia un genere minore - spiega Susy -: in questo campo hanno infatti operato grandi musicisti, sia classici che pop (bastino i Beatles per tutti, per non parlare delle musiche dei films di Disney, veri e propri capolavori eseguiti dai più grandi performers). Cerco perciò di seguire un immaginario fantastico di ampio respiro, accompagnato da musica che attinge a generi vari, dal popolare al classico, dal blues al rap, e via dicendo, coinvolgendo ottimi musicisti, partendo dalle forme più semplici per arrivare a cose più complesse, nella convinzione che i bambini sono in grado di recepire qualsiasi forma musicale fin dalla più tenera età. Ciononostante niente di quello che faccio è di tipo ‘intellettuale’ e tutto rimane sempre nell’ottica di un prodotto popolare estremamente fruibile."

Per quanto riguarda "Narrar cantando..", come dice Susy, è "un incontro, articolato nella narrazione e nella esecuzione musicale di fiabe e filastrocche, in parte riprese dalla tradizione popolare e in parte da me stessa composte, che ha lo scopo di sensibilizzare ed educare i piccoli all’ascolto della musica, all’apprendimento del linguaggio e alla funzione immaginativa".

Ma chi è Susy Bellucci? Senza dubbio è una delle più importanti "voci narranti" del panorama nazionale. Nel 1975 esordisce come cantante e autrice nell'album "Le cantautori" prodotto da Vincenzo Micocci per la IT/RCA. Nel 1978 presenta l’album "Nel Paese di Susy" (RCA) di cui è compositrice e interprete, realizzato con importanti artisti (Arturo Stalteri, Stephen Head, Fabrizio Federighi, Carlo Isola); nel 1995 realizza il brano "La Ninna Nanna del Maialino" che diventa la sigla della trasmisisone Green (Rai1); nel 1998 realizza il CD "Le figurine di Gallo Cristallo" album dedicato all’infanzia a cui partecipano grandi musicisti (Flavio Cucchi, Stefano Bollani, Luca Di Volo, Claudia Bombardella, Arturo Stalteri, Luigi Fiumicelli, Giovanni Unterberger) e nel 2005 presenta al Salon Du Livre di Parigi "Donne di Toscana". A sostenerne i progetti è Giulio Clementi, produttore artistico e arrangiatore, noto per i suoi studi e le sue pubblicazioni nel campo dell'elaborazione digitale del suono, collaboratore di tanti musicisti classici, jazz e musica leggera; si ricorda la sua partecipazione, in veste di sound-programmer, all'album "Un uomo in blues" di Pino Daniele. (r. rez.)

Roberta Rezoalli
Ospedale Pediatrici Meyer
Ufficio Stampa
Tel. 055 5662302
Cell.335 6860677
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl