Il Lions Club Salerno Host presenta "Il ciclo di vita dell'acqua"

Il Lions Club Salerno Host presenta "Il ciclo di vita dell'acqua".

Persone Gianfranco Sava, Mariano Mucio, Alfredo Iodice, Biagio Marinelli, Guido Arzano, Federico Ritonnaro, Tommaso De Martino
Luoghi Roma, Italia, Salerno, New York, Garigliano, Volturno
Organizzazioni Salerno Sistemi S.p.A., Ritonnaro Costruzioni S.r.l., Unione Costruttori Salernitani, Lions Club Salerno Host, Lions club
Argomenti economia, impresa, commercio

16/dic/2011 17.24.22 Ufficio Stampa MTN Company Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa
Salerno, 16/12/2011

Il Lions Club Salerno Host presenta “Il ciclo di vita dell’acqua”
Martedì 20 dicembre, alle ore 17.00, il Salone “A. Genovesi” della Camera di Commercio di Salerno ospiterà il Service “Il ciclo di vita dell’acqua”, organizzato dal Lions Club Salerno Host. Prestigiosi relatori illustreranno il funzionamento del sistema di distribuzione idrica e l’importanza del bene primario “acqua” per tutte le attività umane. In programma anche una mostra fotografica

Illustrare ai cittadini il funzionamento e le relative problematiche del sistema di distribuzione idrica, affinché il bene primario “acqua” sia utilizzato con maggior rispetto e senza dannosi depauperamenti: è la mission del Service “Il ciclo di vita dell’acqua”, organizzato dal Lions Club Salerno Host ed in programma martedì 20 dicembre, alle ore 17.00, presso la Camera di Commercio di Salerno.


L’evento è stato presentato questa mattina presso l’Unione Costruttori Salernitani nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti Tommaso De Martino, Presidente del Lions Club Salerno Host, e Federico Ritonnaro, Direttore tecnico della Ritonnaro Costruzioni S.r.l.


La genesi dell’iniziativa, che rientra nelle “rinnovate” finalità del Lions Club salernitano di svolgere un servizio per i cittadini, è collegata all’emergenza idrica verificatasi lo scorso anno, allorquando, in seguito ad eventi piovosi eccezionali, una condotta dello schema idrico del basso Sele restò danneggiata, causando gravi deficienze di approvvigionamento per la città di Salerno.

 

In quell’occasione, al fine di ridurre i disagi, furono attuate procedure di turnazione, deviazione ed integrazione delle risorse idriche. Un’emergenza di carattere tecnico ben presto trasformatasi in emergenza sociale, che andava oltre il disagio del singolo cittadino, investendo anche l’economia della popolazione. In alcuni casi la discriminazione del servizio tra le varie zone della città veniva percepita come una discriminazione addirittura “sociale”.


In realtà il sistema di distribuzione idrica rappresenta un’infrastruttura complessa, la cui gestione, sebbene possa apparire semplice in termini puramente tecnici, resta legata al grado di sviluppo e di avanzamento tecnologico di cui la stessa infrastruttura gode. Ed in tale ottica i promotori del Service hanno pensato che fornire una giusta informazione su come funziona il sistema, e su come è fatto in particolare quello di Salerno, possa servire a trasferire al cittadino un’informazione tale da renderlo più consapevole nell’uso di un “servizio” e di un “prodotto”, come l’acqua, di vitale importanza. Oggi l’acqua è un bene primario, oggetto di grossi investimenti economici, fonte di lavoro per migliaia di persone, ma allo stesso tempo è un bene la cui immediata, e presumibilmente dovuta, disponibilità fa sì che il singolo utente la tratti senza rispetto, facendo in modo che un bene così prezioso si depauperi.


E le tematiche trattate nell’ambito del Service “Il ciclo di vita dell’acqua” potranno servire a far aprire il rubinetto con maggiore responsabilità, a far guardare l’acqua con maggiore rispetto e “simpatia” ed a far capire che per garantire un servizio, che spesso si ritiene dovuto e gratuito, è necessario contribuire singolarmente, ciascuno per quanto è nelle proprie possibilità.


Appuntamento fissato alle ore 17.00 di martedì 20 dicembre presso il Salone “A. Genovesi” della Camera di Commercio di Salerno. Dopo gli “Indirizzi di Saluto”, a cura del Presidente Tommaso De Martino e di Guido Arzano, Presidente della Camera di Commercio di Salerno, la parola passerà ai prestigiosi relatori. L’ing. Biagio Marinelli, Tecnico dell’Autorità di bacino dei fiumi Liri–Garigliano e Volturno, si occuperà di “Censimento e captazione della risorsa idrica”; l’ing. Federico Ritonnaro, Direttore tecnico della Ritonnaro Costruzioni S.r.l., illustrerà la “Storia dell’acquedottistica italiana”; l’ing. Alfredo Iodice, Dirigente di Salerno Sistemi S.p.A., relazionerà su “Le fonti di approvvigionamento di Salerno ed il sistema di distribuzione e controllo”; il dott. Mariano Mucio, Presidente di Salerno Sistemi S.p.A., analizzerà “L’impatto sociale delle infrastrutture idriche ed i costi di gestione e distribuzione”. Al dott. Gianfranco Sava, Vice Governatore del Distretto Lions 108 YA, saranno invece affidate le conclusioni. Il Service sarà accompagnato dalla mostra “Imago Vocis” – Mostra fotografica sui laghi campani.


Ha spiegato stamani in sede di conferenza stampa l’ing. Federico Ritonnaro: «Vivendo “professionalmente” le diverse realtà nazionali di gestione del servizio idrico, mi sono reso conto che nella nostra città, sebbene tra mille difficoltà conseguenti a fatti culturali e sociali, vi è un’eccellenza: nel corso del suo servizio, infatti, il gestore è stato capace di attuare interventi sul sistema tali da farne oggetto di convegno in tutta Italia tranne che a Salerno. Il Service avrà un carattere sì tecnico, ma puramente divulgativo. Racconteremo il percorso che l’acqua svolge da quando nasce a quando esce dal rubinetto. Con l’aggiunta di una breve digressione storica. Tutti sanno, infatti, che noi italiani siamo stati dei grossi “acquedottisti”: basti riflettere che Roma era servita duemila anni fa da un volume idrico che New York ha raggiunto solo nel 1985. Ci soffermeremo, quindi, anche sulle modalità operative, sia costruttive che di gestione, del servizio di due millenni addietro, che scopriremo essere identiche a quelle odierne, nel bene e nel male».


«L’iniziativa rientra tra le direttive che ci siamo dati come sodalizio: cercare di essere più tra la gente della nostra città e svolgere dei servizi di informazione usufruendo delle “nostre” professionalità, coadiuvate ove possibile dalla eccellenze cittadine», ha chiosato Tommaso De Martino, Presidente del Lions Club Salerno Host.


Per info e contatti:
The International Association of Lions Clubs Distretto 108 YA – Lions Club Salerno Host, Presidente: Tommaso De Martino. Tel: +39 360 391894; sito web: www.lionsclubs.org; e-mail: tomdemartino@alice.it, federico.ritonnaro@ritonnaro.it

 

 

 

ufficio stampa
dott. raffaele pisapia - dott. michele lanzetta
rpisapia@mtncompany.it
www.mtncompany.it

corso mazzini 22
84013 cava de'tirreni_sa_italy
tel. / fax 0893122124
tel. / fax 0893122125
info@mtncompany.it

Tutela della privacy/garanzia di riservatezza
MTN garantisce la massima riservatezza sui dati personali ai sensi della Legge 196/2003.
Si impegna a non fornirli a terzi e a provvedere alla loro cancellazione o modifica qualora l'interessato ne faccia richiesta.
Per posta elettronica è possibile richiedere la cancellazione inviando una mail a:
ufficiostampa@mtncompany.it Oggetto della mail: cancella+mail da cancellare

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl