Lines è: testata per voi la linea di assorbenti in Lactifless™

04/gen/2012 14.09.40 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Voi che prodotti usate di solito in quei giorni? Affrontare il ciclo è già di per sé piuttosto stressante, se poi non abbiamo a disposizione le giuste soluzioni per sentirci comunque a nostro agio, può diventare davvero un’esperienza disastrosa.

Vi dico il mio equipaggiamento tipo: assorbenti esterni, per flussi abbondanti e rigorosamente con ali. Di solito così vado sul tranquillo. Varianti ammesse: più lungo e assorbente per la notte, più corto per il fine ciclo.

Per intenderci, la linea che uso di solito è Lines Seta. Non ho provato molte marche, ma con questa mi trovo bene. Mi è capitato di testare il nuovo Lines è, anche noto come “Lines è, è, è, è…”, dal jingle della pubblicità. Ricordo che tempo fa avevo visto uno sketch di Luciana Littizzetto, in cui si domandava cosa avesse di così particolare questo assorbente.

E’ presto detto. L’assorbente è fatto di Lactifless™,  che è un nuovo materiale ipoallergenico, che sostituisce la cellulosa pressata dei normali assorbenti. Questo materiale ha il doppio della capacità di assorbenza rispetto agli ultra più venduti ed è molto flessibile: tanto da prendere rapidamente la forma del corpo e assecondarne i movimenti. In più, è dotato di microfori e ha le ali raddoppiate, per evitare ogni fuoriuscita indesiderata.

Posso dire che effettivamente si fa fatica a percepirlo, una volta indossato. E’ flessibile, sottile e fresco: assicura un comfort ottimale. Essendo molto assorbente ha anche il vantaggio di avere una lunga durata: è perfetto per le giornate di corsa, quando le soste in bagno sono da centellinare.

La doppia ala e la struttura in Lactifless™ lo rendono comodo anche per fare sport: ci possiamo muovere quanto vogliamo, ma l’assorbente resta al suo posto senza spiacevoli sorprese. Non so se Lines è sia “creato dalle donne per me”, come recita il pay off, ma è sicuramente un buon prodotto per la notte e nei giorni di flusso intenso.

Ma veniamo alle dolenti note: nel fine ciclo Lines è perde qualche colpo, perché non riesce a drenare altrettanto bene il flusso meno abbondante. Un altro punto a sfavore, purtroppo, è il prezzo: le confezioni di Lines è costano in media un euro in più rispetto alle altre linee Lines, che già non costano pochissimo (e il ciclo arriva ogni mese!).

Soppesati vantaggi e svantaggi del prodotto, sono giunta alla conclusione che non passerò completamente al Lactifless™, ma ne  terrò sicuramente a portata di mano alcune bustine per le giornate più impegnative.

Articolo sponsorizzato


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl