Anche l’Etna saluta il nuovo anno: la prima eruzione del 2012

Anche l'Etna saluta il nuovo anno: la prima eruzione del 2012.

Luoghi Etna
Argomenti vulcanologia

06/gen/2012 09.01.22 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Dopo un lungo periodo di inattività, l’Etna si è svegliato e ha salutato l’arrivo del 2012 con la più forte e intensa eruzione degli ultimi anni. Un parossismo lunghissimo, cominciato in sordina cinquanta minuti dopo la mezzanotte del 5 gennaio.

 

Dalle 02.30 l’attività si è fatta più intensa, fino alla colata lavica che dalle reti di monitoraggio dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato alle 04.34, partita dalla sommità del vulcano, dal nuovo cratere di Sud-Est. Il carattere di attività vulcaniche come questa è detto Stromboliano, per la grande quantità di esplosioni, spettacolari fontane di lava e emissione di cenere nera.

La zona è stata dichiarata a criticità elevata, nonostante il fiume di lava si sia diretto verso la Valle del Bove, desertica e lontana dai centri abitati. La colonna di cenere ha raggiunto un’altezza di 5 mila metri, ma non ha comunque bloccato l’attività del vicino aeroporto Fontanarossa, che sta resta aperta con limitazioni del traffico.

Godiamoci in questo video lo spettacolo incredibile del risveglio del gigante siciliano, ora che ha placato la sua ira.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl