11-12-13-MARZO 2012 - APPUNTAMENTO A MIDO - IN ANTEPRIMA ASSOLUTA TUTTE LE NUOVE TENDENZE DELL'EYEWEAR 2012!

11-12-13-MARZO 2012 - APPUNTAMENTO A MIDO - IN ANTEPRIMA ASSOLUTA TUTTE LE NUOVE TENDENZE DELL'EYEWEAR 2012!. 11-12-13-MARZO 2012 APPUNTAMENTO A MIDO LO SGUARDO PIÙ ATTENTO SUL MONDO DELL'OCCHIALERIA La Mostra Internazionale di Ottica Optometria e Oftalmologia si conferma un'opportunità di comunicazione e di business unica e imprescindibile per le aziende e un'occasione di confronto, approfondimento e conoscenza delle realtà di prodotto per ottici, oculisti e buyer di tutto il mondo Mido pensa ai protagonisti del settore con rinnovato impegno e diventa sempre più internazionale, fruibile e funzionale al business delle imprese.

Persone District, John Lennon, Woody Allen, Cary Grant, Bill Gates, Malcolm
Luoghi estremo oriente, Milano, Venezia, Pero
Organizzazioni Mido Tech, Piazza Affari
Argomenti commercio, economia, oculistica

07/feb/2012 13.27.42 FAST-COM srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

11-12-13-MARZO 2012

APPUNTAMENTO A MIDO

LO SGUARDO PIU’ ATTENTO SUL MONDO DELL’OCCHIALERIA

 

La Mostra Internazionale di Ottica Optometria e Oftalmologia si conferma un’opportunità di comunicazione e di business unica e imprescindibile per le aziende e un’occasione di confronto, approfondimento e conoscenza delle realtà di prodotto per ottici, oculisti e buyer di tutto il mondo

 

Mido pensa ai protagonisti del settore con rinnovato impegno e diventa sempre più internazionale, fruibile e funzionale al business delle imprese.
Un evento  che dà risposte concrete alle  esigenze dei suoi interlocutori

 

Milano, 7 Febbraio 2012 – Sono passati di moda i pepli greci, le tuniche romane, i corsetti, le crinoline seicentesche e le parrucche  del ‘700, ma gli occhiali no. Frutto dell’estro creativo della Venezia del XIII secolo hanno attraversato indenni secoli e continenti, si sono evoluti, aggiornati, rivisti e corretti per approdare sui nasi di divi e gente comune del XXI secolo e attestarsi come accessorio cult, per correggere un difetto sì, ma anche per stupire e per costruirsi un look, per esprimere un certo mood e nella variante da sole, per proteggersi dai raggi UV e per “giocare” a nascondersi o a fare i divi. Cary Grant sarebbe riuscito a sfuggire alla polizia in “Intrigo internazionale”, senza inforcare la montatura tartarugata? La Lolita cinematografica sarebbe stata così ammiccante senza quegli occhiali a cuore? O Woody Allen con quell’aria da intellettuale spaurito tolte le sue lenti da nerd? E la Marilyn Monroe di “Come sposare un milionario” così seducente se non avesse indossato quegli occhiali “a gatto”? E ancora Bill Gates, i Blues Brothers, Mahatma Gandhi, Malcolm x e John Lennon sarebbero entrati nell’immaginario collettivo in maniera così forte senza indossare proprio quegli occhiali che li hanno resi unici? Probabilmente no.

Oggi l’occhiale è una delle tante espressioni di un mondo, quello dell'occhialeria, che conta su più comparti: lenti, macchinari componentistica e montature appunto. E Mido è l'ombelico di quel mondo, fulcro di un business che coinvolge aziende e operatori del settore a livello internazionale. Un punto di riferimento dunque, capace di aggiornarsi e di proporsi – edizione dopo edizione – come vetrina esclusiva di tutte le novità del settore. In calendario dall’11 al 13 marzo 2012 a Milano, per la quarantaduesima volta, si conferma uno strumento indispensabile alle aziende  per promuovere la propria attività e – per gli ottici, nazionali e internazionali – un’occasione unica per conoscere le novità di prodotto, per aggiornarsi e confrontarsi, per cogliere le sfumature, intuire le novità, leggere le tendenze, carpire i nuovi mood dell’eyewear in tutte le sue sfaccettature.

Mido è in grado di offrire tutto questo grazie al dialogo continuo e attento con i suoi interlocutori di riferimento, interfacciandosi costantemente con il mondo degli ottici e degli oculisti per offrire loro un servizio su misura e far incontrare le loro richieste con le esigenze delle aziende. Respiro internazionale”, “fruibilità immediata”, “attenzione alle novità e ai mercati di nicchia”, “momenti di approfondimento” e “servizi dedicati”: ecco cosa chiedono gli addetti ai lavori. E Mido risponde.

Nuove date, Easy Mido e la razionalizzazione degli spazi

La fiera perfeziona la sua organizzazione e propone un nuovo posizionamento in calendario: da domenica 11 a martedì 13. Una scelta nata per agevolare, da una parte, i buyer stranieri che preferiscono concentrare le visite in fiera durante la settimana lavorativa, pur conservando la possibilità di potervisi recare anche in parte del weekend e per favorire, dall’altra, anche la visita degli ottici italiani e dei Paesi limitrofi la domenica e il lunedì, consueti giorni di chiusura dei negozi di ottica in molte città. Ma non è tutto, per gli ottici italiani è stato pensato anche un servizio su misura: all’interno del padiglione 22 è stato realizzato uno spazio congressuale per incontri di approfondimento su tematiche legate all’ottica e un’area d’accoglienza loro riservata (OttiClub). E per tutti quelli che stanno ancora pianificando la loro visita in fiera,  nasce “Easy Mido”: in collaborazione con le più importanti associazioni di categoria, Mido sta organizzando trasferimenti gratuiti per tutti gli operatori italiani che vogliono visitare il Salone.  Guardando al futuro, Mido ha anche un occhio di riguardo per gli ottici di domani: visite guidate all’interno della fiera per gli studenti degli ultimi anni delle scuole di  ottica (superiori e università) per far conoscere da vicino e “vivere” in prima persona le novità presentate dal mondo dell’occhialeria a livello internazionale.

Ultima, ma non meno importante è la razionalizzazione degli spazi. Mido dedica particolare attenzione all’allestimento espositivo, ritenendolo un valore aggiunto. La caratterizzazione e personalizzazione dei singoli padiglioni ha l’obiettivo di creare un percorso visivo all’interno della fiera rendendo ciascuna area immediatamente riconoscibile: le avanguardie tecnologiche in fatto di materiali, lenti e accessori trovano la loro dimensione nel padiglione Mido Tech (pad. 9) e nel padiglione dedicato alle lenti (pad. 22); le ultime tendenze moda dell’occhiale da vista e da sole sono le protagoniste di Mido Fashion District (pad. 13 e 15); le sperimentazioni più avanzate in fatto di forme, materiali e colori illuminano l’ormai irrinunciabile Mido Design Lab (pad. 24, con apertura straordinaria fino alle 22 domenica 11 marzo). L’Asian Pavilion  (pad. 9 e 11) raccoglie invece le realtà produttive dell’Estremo Oriente. A completare l’offerta: aree dedicate e di accoglienza, spazi congressuali e di approfondimento.

Tendenze

Mido è occasione di business, marketing, comunicazione, ma è anche un osservatorio privilegiato per cogliere i nuovi trend, per conoscere in anteprima mondiale le tendenze dell’eyewear 2012. È tra gli stand del Salone milanese che le aziende dettano le ultime mode in fatto di occhiali. Piccoli o grandi? Tondi o colorati? E’ per scoprirlo in anteprima assoluta che stampa specializzata e di moda, blogger e trend setter, buyer e ottici di tutto il mondo si danno appuntamento proprio a Mido. Segnatevelo in agenda! L’unico errore sarebbe non esserci!

Per tutte le info su Mido: www.mido.com.

Appuntamento dall’11 al 13 marzo, nei padiglioni di Fieramilano Rho-Pero.

See the best you can see!!

 

 

Michela Mezzolo

Fast-com

Via privata delle Stelline 1

20146 MILANO

Tel. +39  02.87280954

Cell. +39 340.2146623

michela.fastcom@grupposantagostino.com

www.fast-com.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl