COMUNICATO STAMPA

16/feb/2006 03.23.38 Of Course Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
 ABOCA MUSEUM
 

Aboca Museum Edizioni presenta il nuovo libro

IL FARMACO NEL PERIODO AUTARCHICO

 

Il libro analizza in modo approfondito la strategia dell’autarchia nella produzione dei farmaci adottata durante il Regime Fascista. All’inizio del XX secolo secondo medici, pazienti e farmacisti italiani il medicamento che proveniva dall’estero ed in particolare dalla Germania era sicuramente il migliore e, soprattutto, era considerato più efficace di quello italiano.

Così quando nel 1936 il governo Mussolini impose un programma autarchico nella produzione dei farmaci e non solo, l’industria chimico-farmaceutica conobbe un intenso sviluppo ed iniziò a produrre ogni genere di farmaco, anche quelli fino ad allora importati dall’estero: raggiungere l’autarchia significava infatti ottenere un’autosufficienza che avrebbe svincolato l’economia italiana dalla dipendenza straniera, allo scopo di emanciparsi dalle pesanti sanzioni imposte al nostro Paese dalla Società delle Nazioni.

 

Quest’ascesa produttiva andò avanti fino al 1942 quando, ormai, in Italia si produceva ogni tipo di farmaco come gli analgesici, gli antipiretici, i chemioterapici e gli antimalarici. Allo stesso tempo vennero incrementate anche la coltivazione, la produzione e l’uso di piante medicinali, sia per quanto riguarda le specie autoctone che per quelle esotiche diventate ormai oggetto di ricerca anche in Italia.

 

 

Prezzo al pubblico Euro 16,00 i.c.

 

Per ulteriori informazioni www.abocamuseum.it/estore
 
MEDIA ACCOUNT: Agenzia TWEN
Invio a cura di: Of Course Italia -
relazionistampa@ofcourse.it 

www.abocamuseum.it

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl