Arte, teatro e Diritti Umani insieme per la solidarietà

14/feb/2012 22.24.46 Walczyk Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Nuove  iniziative in favore della Dichiarazione Universale

 

 

ROMA 14 febbraio 2012 - Mentre proseguono le attività dei volontari della sezione romana di Gioventù per i Diritti Umani Internazionale con due iniziative in programma per domani - una distribuzione di materiale informativo al V municipio di Roma e uno stand informativo nella città di Terni in Umbria - l'inziativa cresce anche nel capoluogo campano, Napoli. La compagnia teatrale Claudio Romanelli infatti ha dato il suo contributo programmando uno spettacolo teatrale a fini sociali, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza. La compagnia, cosciente dell’importanza di divulgare i 30 articoli della Dichiarazione Universale ed in linea con l’articolo 25 che sancisce il diritto di ciascuno a “Un tetto e cibo”, ha deciso di aiutare le persone in sofferenza attraverso questa iniziativa e di incitare la comunità ad attivarsi sulla divulgazione di questo importante documento sancito dalle Nazioni Unite oltre 60 anni fà.

 

Lo strumento principale di informazione saranno proprio i DVD prodotti dalla Fondazione Internazionale di Gioventù per i Diritti Umani. Il primo,  "30 Diritti. 30 Articoli", ovvero 30 annunci di pubblica utilità, uno per ciascuno dei 30 diritti e il suo opuscolo di accompagnamento "Che cosa sono i diritti umani?", una versione illustrata della Dichirazione Universale che ne riproduce comunque il testo integrale nelle ultime pagine. Il secondo DVD contiene un  documentario di 9 minuti e mezzo, intitolato "La Storia dei Diritti Umani", ovvero la travagliata battaglia dell’uomo per giungere alla Dichiarazione Universale che le Nazioni Unite hanno sancito nel 1948 per "riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell’uomo, nella dignità e nel valore della persona umana" e per "salvare le future generazioni dal flagello della guerra". Concludendo poi con il video UNITED, pluripremiata produzione multietnica che, con una storia di vita di quartiere, mostra il potere dei diritti umani nel vincere violenza e intolleranza. Perno del progetto Gioventù per i Diritti Umani Internazionale è quindi la Dichirazione Universale.Riconoscendo l’importanza di renderla ampiamente conosciuta dopo la sua ufficializzazione, l’Assemblea Generale chiese che questo documento "venisse divulgato, mostrato, letto ed esposto principalmente nelle scuole ed in altri enti per l’istruzione, senza distinzione basata sullo status politico dei paesi o dei territori". I volontari di Roma, coinvolgendo la comunità nell’attivarsi,  rispondono a questo appello impegnandosi affinchè "i diritti umani diventino una realtà, non un sogno idealistico", come osservò l’umanitario L. Ron Hubbard.

 

Per

informazioni:

www.youthforhumanrights.org

dirittiumani.romaorg@gmail.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl