Madera, il giardino galleggiante del Portogallo

by anacc Grazie al clima subtropicale favorito dalla corrente del Golfo, l'isola vulcanica di Madera (Madeira in portoghese), situata al largo della costa dell'Africa, è il giardino galleggiante del Portogallo.

Persone Tristão Vaz Teixeir, João Gonçalves Zarco, Erika La, Enrico
Luoghi RAGGIUNGERE MADERA Madera, Selvagens, Desertas, Africa, Oceano Atlantico, Portogallo, Lisbona, Isole Canarie, Isole di Capo Verde, Arcipelago di Madeira, Arcipelago delle Azzorre, Funchal, Ilha de Porto Santo, Madeira, Madeira, Mandera, Departamento de Rocha
Argomenti turismo, meteorologia, marina, economia

22/feb/2012 15.27.25 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

by anacc

Grazie al clima subtropicale favorito dalla corrente del Golfo, l’isola vulcanica di Madera (Madeira in portoghese), situata al largo della costa dell’Africa, è il giardino galleggiante del Portogallo. Insieme a Porto Santo e a due gruppi di isole disabitate, le Desertas e le isole Selvagge, forma un arcipelago di incommensurabile bellezza, situato nel bel mezzo dell’oceano Atlantico a 545 km dalla costa africana e 900 km dal Portogallo. Insieme alle Azzorre, alle Canarie e a Capo Verde, Madera ed il suo arcipelago fanno parte della regione della Macaronesia.

Questa sua posizione geografica e la sua conformazione geologica donano a Madera un clima mite, anche se umido, caratterizzato da temperature gradevoli per tutto l’arco dell’anno. Lungo le coste, infatti, il termometro segna tra dicembre e febbraio in media 16-18 °C e nei mesi tra giugno e settembre 24-25°C.

by Sz. Erika

La scoperta di Madera nel 1419 da parte dell’infante Enrico detto Enrico il Navigatore, tramite i navigatori João Gonçalves Zarco e Tristão Vaz Teixeir, diede inizio all’epoca d’oro del Portogallo. Fu poi “nuovamente” scoperta nel XIX secolo dagli inglesi come meta di vacanze invernali. Gli inglesi, infatti, furono letteralmente conquistati dalla natura rigogliosa dell’isola di Madera, dai suoi pendii terrazzati, dall’affabilità degli abitanti, dal vino dolce e scuro qui prodotto (il Madeira, appunto) e dalla mitezza del clima.

FUNCHAL – LA CAPITALE
La capitale dell’isola di Madera Funchal, famosa per la sua atmosfera rilassata e per uno stile di vita sofisticato e ricercato, è situata nella parte meridionale dell’isola. Funchal è una cittadina colorata e ricca di vita, contornata da montagne maestose ed un mare di blu cobalto. Tanti sono i luoghi imperdibili come la Cattedrale del Sé, la più antica cattedrale storica di Funchal, ubicata nel centro della città vecchia e costruita tra il XIV e il XV secolo con un’incredibile architettura, esempio eccelso di stile manuelino. Da non perdere anche il Mercado dos Lavradores, colorato e vivace mercato cittadino.

by ka9894

Il famoso Reid’s Palace è sicuramente il miglior albergo di Funchal, creato nel 1891 per dare ospitalità ai visitatori più aristocratici. Situato in cima ad un promontorio tra giardini fioriti e ben tenuti, palme e diverse varietà di uccelli, domina dall’alto il porto e offre un panorama suggestivo sulle verdi montagne scoscese dell’isola. Funchal comunque offre anche una varietà di alloggi per tutte le tasche.

IL TERRITORIO

Madera è conosciuta ed apprezzata per l’incredibile varietà di paesaggi che può offrire: dalle catene montuose dell’entroterra di origine vulcanica alle coste alte e frastagliate, passando per una vegetazione esotica lussereggiante ed un mare blu intenso e ricco di suggestioni.

Il territorio di Madera è caratterizzato da imponenti montagne verdissime e rigogliose. Alte cime ed un reticolo di sentieri da percorrere a piedi invogliano i turisti ad addentrarsi nella verde campagna dell’interno. Un’escursione molto amata è quella che segue le antiche “Levadas”, un sistema di irrigazione capillare che copre tutta l’isola, per una lunghezza di poco meno di 2.500 km, portando l’acqua alle piantagioni ed ai vigneti. L’isola, che misura 58 km per 22, è per il 70% della sua estensione Parco naturale. E’ stato Il governo autonomo regionale di Madera a dichiararlo nel 1982 area biologica protetta. Le aree protette di Madera comprendono: la Foresta di Laurissilva, la Riserva Naturale delle isole di Desertas e Selvagens, la Riserva Naturale di Garajau e la Riserva Naturale di Rocha do Navio.

Una strada con ripidi tornanti conduce i visitatori nell’interno e oltre la sua dorsale affilata, la Serra de Agua, una salita emozionante che consente una vista spettacolare sul Pico Ruivo (1834m), la montagna più alta di Madera.

by fotoditzi

La costa dell’isola di Madera è molto frastagliata ed irregolare, soprattutto nella parte settentrionale battuta dai forti venti provenienti dall’Atlantico. E’ abbastanza facile avvistare balene e delfini a Madera grazie soprattutto alla sua posizione privilegiata ed alle acque che raggiungono con rapidità la profondità di  3mila metri.

RAGGIUNGERE MADERA
Madera si trova a circa 90 minuti di volo da Lisbona. Arrivando in aereo a Madeira si atterra all’aeroporto di Funchal sulla punta est dell’isola a circa 30 minuti di auto da Funchal centro. Molte navi da crociera, poi, attraccano nel porto della capitale.

Altre informazioni turistiche:

www.visitmadeira.pt

www.madeira-island.com (in lingua inglese)

La prossima settimana vi farò conoscere la meravigliosa Porto Santo, altra isola dell’Arcipelago caratterizzata da una spiaggia di sabbia fina e dorata lunga 9 km e da un mare dai colori caraibici.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl