IERI LA FINALISSIMA DEL CONCORSO MIPAAF UN MARE DI PIZZA

Comunicato Stampa "UN MARE DI PIZZA", LA FINALE Arriva all'ultima giornata il concorso Mipaaf Domenica 26 febbraio si è svolta la finale di UN MARE DI PIZZA, il concorso del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali coordinato dal Circolo dei Buongustai, Associazione MAR (Associazione per le Attività Marine e di Ricerca), Pelagos e Fiera Roma nell'ambito di Obiettivo Mare, Big Blu.

Persone Alessandro Pini, Enzo Tognetti, Fabio Campoli, Matteo Salvi, Camilla Monni, Linda Cavalieri
Luoghi Roma, Lazio, Anzio, Sperlonga
Organizzazioni Liceo Scientifico Montessori, Buonarroti, Fiera Roma, Associazione MAR, NATO
Argomenti gastronomia, sport, alimenti, scuola

27/feb/2012 21.59.15 Circolo dei Buongustai Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Logo Circolo estesoweb mail
 
Comunicato Stampa

UN MARE DI PIZZA”, LA FINALE

Arriva all'ultima giornata il concorso Mipaaf

Domenica 26 febbraio si è svolta la finale di UN MARE DI PIZZA, il concorso del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali coordinato dal Circolo dei Buongustai, Associazione MAR (Associazione per le Attività Marine e di Ricerca), Pelagos e Fiera Roma nell'ambito di Obiettivo Mare, Big Blu.

Tre i premi assegnati: premio alla fantasia, premio al gusto e primo premio assoluto. Si è aggiudicato il premio alla Fantasia Linda Cavalieri della Scuola Media Buonarroti di Sperlonga con la pizza “Corason del mare”; il premio al Gusto va a Camilla Monni dell'Ipssar Apicio di Anzio con la pizza “Io e il mare” e infine la targa del Mipaaf, primo premio assoluto è andata a Matteo Salvi del Liceo Scientifico Montessori di Roma “Sogno all'Orizzonte”. In giuria oltre allo chef Fabio Campoli e il dr. Enzo Tognetti della Fiera di Roma, anche un vero esperto di mare, il Capitano di Vascello Alessandro Pini.

In finale sono arrivati undici ragazzi dai 10 ai 18 anni, vincitori delle singole manche che si sono svolte da lunedì a venerdì presso lo spazio del Circolo dei Buongustai al Big Blu. Tutti i finalisti sono stati rimessi in gara, con mestolo, passata di pomodoro e i dieci ingredienti per farcire le loro pizze. Rigorosamente tutto a base di prodotti ittici: tonno, sgombro, alici, frutti di mare e tanta fantasia per creare la pizza marinara più buona e con il nome più originale.

Un progetto divertente, che punta sulla fantasia e la creatività in cucina in modo giocoso. Un concorso ideato dallo chef Campoli e dallo staff del Circolo dei Buongustai, impegnati già in passato con le scuole e un interessante progetto di educazione alimentare. Come afferma lo stesso chef : “ “Un mare di pizza” più che una gara è un gioco, un modo per stare insieme, ritrovarsi, far divertire chi partecipa. Ho visto in questi giorni bambini e ragazzi liberare la loro fantasia, stendere il pomodoro e farcire la pizza come se stessero dando vita a un quadro. Hanno giocato, riso senza competizione. Molti hanno disegnato facce sorridenti e usato la parola sorriso nei nomi, molti si sono ispirati al mare, ai loro nomi o quelli dei professori. Insomma una bella officina di creatività e di cucina”.

Il Ministero delle politiche agricole è stato uno dei grandi protagonisti in questa edizione del Big Blu con il progetto MARINANDO. Un progetto che ha l'obiettivo di avvicinare gli alunni delle scuole al mondo marino dai diversi punti di vista. All'interno di Marinando l’associazione MAR con il Circolo dei Buongustai di Fabio Campoli hanno proposto questo speciale concorso gastronomico per gli under 18. Nato con l'idea di avvicinare i ragazzi alla cucina di mare attraverso un piatto gustoso e amato tra i giovani come la pizza. Attori principali di queste gare ai fornelli, assistiti e giudicati dallo chef Fabio Campoli, gli alunni delle scuole medie e superiori del Lazio, che si sono impegnati nel ruolo di pizzaioli per creare la loro pizza marinara originale. Nella fase eliminatoria per ogni classe sono stati scelti 9 allievi attraverso una serie di domande di cultura del mare a 360°. Tutti i ragazzi, vestiti da provetti cuochi, si sono poi messi alla prova secondo i loro gusti e la loro fantasia. Ciliegina sulla torta di queste creazioni è stato il nome scelto, rigorosamente originale e ispirato al mondo del mare.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl