Caserta. Auser: il cineforum propone un esemplare incontro tra generazioni

Allegati

23/feb/2006 09.13.53 Maria Beatrice Crisci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Associazione per l’autogestione dei servizi e la solidarietà

Auser Caserta Onlus - Via Roma 8 - 81100 Caserta - Tel. 329.6118450

Caserta, giovedì 23 febbraio 2006

Agli organi d’informazione

Comunicato stampa n. 5/06

Caserta. Auser: il cineforum propone un esemplare incontro tra generazioni

Domani venerdì 24 febbraio alle ore 17, presso la sede territoriale dell’Auser di Caserta in via Roma 8, appuntamento con il cineforum “Incontri tra generazioni”.

Verrà proiettato il film “Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano” di François Dupeyron, con Omar Sharif, Pierre Boulanger, Isabelle Adjani, Gilbert Melki, Lola Naymarl ed Eric Caravaca.

Nella Parigi degli anni ’60 un viaggio meraviglioso oltre il tempo e lo spazio: Ibrahim, un turco emigrato in Francia, ha un piccolo emporio nel quartiere ebraico, Momo, dodici anni, è un suo cliente abituale. Tra i due si instaura presto un profondo rapporto di amicizia e il confronto della loro generazione, cultura e religione diviene insegnamento e apprendimento per entrambi.

“Un film piacevole e divertente”, scriveDaniele Sesti sul sito Leonardo.it, che prosegue: “conquista per la sua freschezza e la leggiadria con la quale viene raccontata una storia edificante e limpida, come l'acqua di una fontana di una Moschea dell'Andalusia.

Ma più piacevole della storia che si narra, è gustarsi Omar Sharif sullo schermo, più convincente che in altre occasioni, cesellarsi uno di quei personaggi che rimangono impressi nella memoria dello spettatore cinematografico.

Francois Dupeyron - prosegue Sesti - dimostra sin dalle prime inquadrature di volersi mantenere nell'ambito della commedia ironica e leggera. Lo testimoniano le frequenti situazioni divertenti che costellano il film. Pur in presenza della difficile situazione familiare di Momo (abbandonato da piccolo dalla madre), sottolineata dall'uso della telecamera a mano all'interno dell'appartamento del ragazzo, il film esprime una solarità tutta mediterranea ed ispira un sorriso sincero: quello che Ibrahim spesso consiglia al ragazzo.

L'opera, che forse nel finale prevedibile ha il suo punto di maggior debolezza, è impreziosita dalla fotografia, calda e colorata, di Remy Chevrin, e dalle preziose ed accurate scenografie di Katia Wiszkop. Così come validissima, ed accattivante, è la scelta delle canzoni d'epoca (Chuck Berry, Jimmy de Knight e tanti altri). Tutti elementi - conclude Sesti - che contribuiscono a rendere questo film un prodotto di qualità. Un film sulla tolleranza e la reciproca comprensione, che diverte e fa pensare”.

Dopo il cineforum di domani, il mese di febbraio proporrà martedì 28, a partire dalle ore 17, sempre presso la sede territoriale dell’Auser di Caserta in via Roma 8, la seconda edizione di “Chiacchiere… e non solo”, appuntamento per il Carnevale.

Fra le altre attività dell’Auser di Caserta continuano a tenersi ogni lunedì alle ore 16,30 lezioni di inglese a cura della professoressa Mariella Natale.

Inoltre, sempre il lunedì, con inizio alle ore 17, lezioni di scrittura creativa tenute dalla professoressa Liliana Vastano.

Ogni mercoledì lezioni di informatica di base dell’ingegnere Domenico Cicalese: primo turno dalle ore 16 alle 17,30, secondo turno dalle 17,30 alle 19.

Ogni primo lunedì del mese alle ore 17 continua la consulenza legale.

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-web-diffusione. I giornalisti che volessero partecipare alle manifestazioni, richiedere foto in formato jpeg o contattare l’ufficio stampa per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

Comunicazione Auser Caserta

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: “Cancella”. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl